Ryder Cup, 50 milioni da Mit E Mef per le infrastrutture

Mercoledì 3 Giugno 2020
Arrivano 50 milioni per finanziare la realizzazione e la manutenzione delle infrastrutture per la Ryder Cup di Golf nel triennio 2020-22. Il decreto interministeriale che stanzia i fondi è stato firmato dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli e dal ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri. La Ryder Cup è la più prestigiosa competizione internazionale di golf che l'Italia ospiterà dal 30 settembre al 4 ottobre 2022 al Marco Simone golf club a Guidonia Montecelio, in provincia di Roma. 

Le risorse stanziate - spiega un comunicato congiunto dei due ministeri - sono il risultato dell'intesa raggiunta con la Regione Lazio, in qualità di soggetto attuatore degli interventi necessari alla realizzazione della manifestazione sportiva. I lavori, già contenuti negli elenchi allegati al decreto, riguarderanno il miglioramento dell'efficienza e l'adeguamento delle infrastrutture esistenti, l'accessibilità ai luoghi che ospiteranno gli eventi sportivi nonché la valorizzazione territoriale delle aree interessate. Tra gli interventi previsti, quello sulla nuova viabilità di raccordo con uno stanziamento di 7 milioni di euro, la messa in sicurezza delle rotatorie extraurbane e delle tratte viarie nonché 13 milioni di euro per il raddoppio di via Marco Simone e di parte della SP Palombarese. Complessivamente - spiega il comunicato - si tratta di interventi che, uniti alla manutenzione straordinaria della viabilità locale dei comuni interessati, miglioreranno sensibilmente la qualità di vita di chi giornalmente si sposta nel quadrante Nord-Est di Roma e provincia
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani