Gina Schumacher omaggia papà Michael: il freestyle è in stile Formula Uno

Domenica 10 Novembre 2019
Gina Maria Schumacher
Dalle gesta di Mick al volante delle monoposto di F2 a quelle di Gina Maria in sella ai purosangue di famiglia. Per l'occasione "travestiti" da Ferrari. La dinastia Schumacher scrive una nuova pagina di quell'indissolubile legame tra la famiglia del pluricampione tedesco di F1 e lo sport. Con una coreografia a tema Ferrari, ieri sera a Fieracavalli, a Verona, Gina Maria Schumacher ha reso omaggio al padre Michael. La giovane amazzone, 22 anni, ha partecipato alla prova di freestyle, scegliendo per l’occasione di indossare tuta rossa, casco e un costume ad hoc per il suo cavallo, e ha simulato un vero e proprio pit stop, aiutata per il “cambio gomme” da otto meccanici.
 
 

Nei giorni scorsi, inoltre, la figlia di Schumacher si è aggiudicata il titolo di campionessa in sella a Shine N Whiz nella gara di reining, categoria non pro, di Elementa Masters Première, circuito di competizioni che per la prima volta quest’anno ha debuttato a Fieracavalli, con un montepremi complessivo di 300mila dollari. Una disciplina, il reining, che rimanda alle origini del West, quando i cowboy per vaccinare e curare i bovini dovevano eseguire movimenti quasi acrobatici: lunghe scivolate per tagliare la strada all'animale in fuga, dietrofront repentini, galoppo «pancia a terra». «Siamo in Italia e omaggiare la storia della Ferrari e quella di mio padre mi sembrava il minimo», ha detto la rampolla di casa Schumi che si è messa in evidenza, oltre che per le doti in sella, per una somiglianza impressionante con il papà.


  Ultimo aggiornamento: 18:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma