Errigo contro la Federazione, scatta il ricorso al Tas: «Voglio andare a Tokyo con la doppia arma»

Martedì 4 Giugno 2019
Arianna Errigo
Lo scontro si fa sempre più duro tra Arianna Errigo e la Federscherma. La campionessa azzurra ha infatti annunciatyo di essersi rivolta al Tas di Losanna nella rincorsa al suo sogno olimpico: gareggiare a Tokyo 2020 sia nel fioretto che nella sciabola. «Non sono stata convocata per la gara di sciabola a Seul di fine aprile, mi hanno discriminato rispetto ad altre atlete», ha raccontato a Sky Sport la plurimedagliata, annunciando di aver presentato ricorso d'urgenza al Tas contro la Federazione italiana scherma e anche contro quella internazionale. «Io non ho mai chiesto qualcosa in più, ma non voglio che mi sia dato qualcosa in meno, non è giusto», ha chiarito la Errigo che era stata convocata per le qualificazioni olimpiche e successivamente depennata, ha fatto sapere il suo legale, «attraverso una comunicazione telefonica. Non è stata una decisione prettamente tecnica ma di carattere politico-federale e Arianna è stata discriminata rispetto a qualsiasi altro atleta».

Scherma, Errigo: «Fioretto o sciabola? Nauseata da questa situazione» © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma