Salto ostacoli: a Busto Arsizio si apre il Talent Show Jumping 2019

Martedì 23 Aprile 2019
Bruno Chimirri con il suo stallone Tower Mouche
E' tutto pronto per il Talent Show Jumping 2019, il circuito promosso dalla Federazione italiana sport equestri che, da venerdì 26 a domenica 28 aprile, vivrà la sua prima tappa a Busto Arsizio negli impianti dell’associazione sportiva Etrea. Più di 500 cavalli daranno vita alla manifestazione, considerata una delle più importanti del calendario nazionale della Fise per la disciplina del Salto Ostacoli. Il Talento Show Jumping è rilevante sotto diversi aspetti: usciranno da qui i cavalieri che si qualificheranno per la finale dell’importante Fiera Cavalli di Verona nell’Arena FISE, dove verrà assegnato al vincitore per ciascuna categoria, l’ambito titolo di Talent Rider 2019 e saranno selezionati i giovani cavalieri che parteciperanno in rappresentanza delle squadre italiane alle manifestazioni programmate nel Circuito Internazionale.

«La Tappa di Busto Arsizio è la prima dei quattro importantissimi eventi Federali nazionali, da noi programmati, che permetterà di vedere all’opera, tutti insieme, nelle varie categorie in programma, atleti, binomi, ma anche giovani cavalli, di tutte le età e livelli, così da creare nelle tre giornate una vera e propria festa dell’equitazione e dello sport», ha commentato il presidente della Fise, Marco Di Paola.

La tappa di Busto Arsizio sarà anche un appuntamento fondamentale per permettere al ct della Nazionale italiana, Duccio Bartalucci, di visionare i binomi più importanti senior, in vista dei prossimi eventi fondamentali nel settore del salto ostacoli, su tutti l’87° Csio di Roma Master D’Inzeo a Piazza di Siena, in programma a Roma dal 23 al 26 maggio, e la settimana successiva il Csio di San Gallo (dal 30 maggio al 2 giugno) con la nazionale che andrà a caccia di punti per il circuito della Nations Cup, utili per accedere alla finale della Fei Nations Cup che assegna un pass Olimpico alla squadra nazionale vincitrice.

A Busto Arsizio saranno presenti molti dei cavalieri di punta dell'equitazione azzurra: Bruno Chimirri con il suo stallone Tower Mouche vincitori della Coppa delle Nazioni a Piazza di Siena 2018; Paolo Adorno, fresca medaglia di bronzo ai campionati italiani a Cattolica 2019; Massimo Grossato, secondo nel 2018 nel GP internazionale di Hickstead con Lazzaro delle Schiave; Gianni Govoni, Natale Chiudani, Roberto Arioldi, Francesca Arioldi, Filippo Moyersoen, Luigi Polesello, Paolo Adamo Zuvadelli e tanti altri che daranno lustro alla manifestazione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Voti e pagelle, famiglie in tilt: «Ma con 5,78 passi lo stesso?»

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma