Morta la pattinatrice Ekaterina Alexandrovskaya: si è lanciata dalla finestra, aveva 20 anni

Sabato 18 Luglio 2020
Morta la pattinatrice Ekaterina Alexandrovskaya: si è lanciata dalla finestra, aveva 20 anni

L'ex campionessa di pattinaggio artistico Ekaterina Alexandrovskaya, 20 anni, è morta suicida lanciandosi dalla finestra del suo appartamento a Mosca. La giovane si è suicidata nella notte fra il 17 e 18 luglio. Ne dà notizia l'agenzia Tass. Alexandrovskaya, russa naturalizzata australiana, secondo le prime ricostruzioni si trovava in stato di ebbrezza e, prima di farla finita, avrebbe lasciato un bigliettino d'addio con su scritto «Amore». 

LEGGI ANCHE Muore a 30 anni in un albergo. «Non è suicidio, scoprite la verità»
LEGGI ANCHE Uccide la moglie con il fucile e poi si suicida: tragedia in provincia di Parma

La 20enne è stata campionessa del mondo di pattinaggio di figura. In coppia con l'australiano Harley Windsor, si era imposta come uno dei principali talenti del pattinaggio artistico a livello giovanile. Alexandrovskaya è arrivata fino alle Olimpiadi coreane del 2018, prima di separarsi da Windsor e ritirarsi nel 2019, a causa dei ripetuti infortuni. L'ex partner sul ghiaccio l'ha ricordata con questo post su Instagram: «Nessuna parola può descrivere come mi sento in questo momento: sono devastato e sconvolto. Ciò che abbiamo raggiunto durante la nostra collaborazione è qualcosa che non potrò mai dimenticare e che mi terrò sempre vicino al cuore. Riposa in pace Katia». Nata a Mosca il primo gennaio del 2000, Alexandrovskaya aveva rappresentato la Russia fino al 2016, quando era stata invitata a gareggiare con la bandiera dell'Australia, che le aveva dato la cittadinanza.
 

Ultimo aggiornamento: 21:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA