Doping, l'azzurro di Giorgio squalificato per otto mesi

Doping, l'azzurro di Giorgio squalificato per otto mesi
2 Minuti di Lettura

Alex Di Giorgio è stato squalificato per otto mesi a decorrere dall'8 ottobre 2020 e con scadenza al 7 giugno 2021. È la decisione del Tribunale Nazionale Antidoping, nel procedimento disciplinare per doping a carico del nuotatore azzurro, che è stato condannato al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in 378 euro.

Il 30enne romano era risultato positivo a un controllo antidoping a sorpresa della Nado Italia lo scorso 13 settembre, durante un collegiale nazionale a Livigno. La sostanza in questione era l'ostarina, un modulatore selettivo del recettore degli androgeni (Sarm), che aiuta la prestazione in allenamento e aumenta la resistenza fisica con effetti simili agli steroidi.

Di Giorgio, atleta classe 1990, ha partecipato a due Olimpiadi: Londra 2012, quando ha preso parte alla staffetta 4X200 stile libero, e a Rio 2016, sempre nella staffetta 4X200 stile libero. Il risultato più importante lo ha ottenuto agli Europei di Debrecen 2013, dove ha partecipato alla staffetta 4X200 stile libero che poi ha vinto l'argento.

Mercoledì 20 Gennaio 2021, 12:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA