CORONAVIRUS

Giro d'Italia, su RaiSport Classic un mese di grandi imprese del passato

Sabato 9 Maggio 2020
Giro d'Italia, su RaiSport Classic un mese di grandi imprese del passato

Nel giorno in cui avrebbe dovuto mettersi in movimento, da Budapest, la carovana rosa del Giro d'Italia 2020 (rinviato invece a ottobre), Raisport Classic (canale 57 del digitale terrestre) vara un'altra "operazione nostalgia". Ogni giorno, da oggi e fino al 31 maggio, in quelli che, appunto, sarebbero stati i pomeriggi dedicati al racconto in diretta, andranno in onda, dalle 16 alle 18.30, le sintesi di alcune delle tappe che hanno segnato la storia, più o meno recente, della corsa ciclistica più amata dagli italiani.

Sarà l'occasione per rivedere, per esempio, l'imperiale volata con la quale a Montecatini, Mario Cipollini toccò quota 42 vittorie di tappa, superando Alfredo Binda nella classifica all-time dei vincitori di frazione, oppure l'impresa di Gilberto Simoni e Julio Alberto Perez Cuapio, che nel 2001, da Montebelluna al Passo Pordoi, disintegrarono il gruppo, firmando una delle più belle pagine del ciclsimo moderno, andando a conquistare uno la maglia rosa (per Simoni fu il primo Giro, poi doppiato nel 2003) l'altro la più prestigiosa vittoria in cariera.
Non mancheranno, ovviamente, in questo flashback lungo tre settimane, gli scatti in salita e le vittorie di Marco Pantani, al quale sarà dedicato quasi per intero il prime fine settimana, a partire dal trittico del 1998 (Asiago-Selva di Val Gardena, Selva-Pampeago, Cavalese-Plan di Montecampione) che regalò al "Pirata" la sua prima maglia rosa, dopo il doppio duello con Alex Zulle prima e con Pavel Tonkov poi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA