CORONAVIRUS

Coronavirus, il governo francese: «Il Tour è in discussione»

Mercoledì 25 Marzo 2020
Il destino del Tour de France del 2020 è in discussione, visto il diffondersi del coronavirus. Lo ha detto oggi il ministro dello sport francese, Roxana Maracineanu, all'emittente Bfmtv. Il Tour, uno dei pochi grandi eventi sportivi internazionali dell'estate europea che finora non è stato cancellato o rinviato a causa del virus, è stato «un evento storico emblematico per il nostro paese», ha ricordato Maracineanu. L'edizione 2020 dovrebbe iniziare Nizza il 27 giugno e teminare, al solito, sugli Champs Elysees il 19 luglio. Anche la Francia è in lockdown: tutti gli eventi sportivi sono annullati e l'uso delle strutture sportive è vietato. Il governo ha affermato che probabilmente lo stato attuale durerà fino alla fine di aprile. Maracineanu, ex medaglia d'argento olimpica di nuoto, ha sottolineato che gli atleti avrebbero bisogno di tempo per riqualificarsi tra la fine del blocco e la ripresa delle competizioni: «altrimenti ci saranno sicuramente infortuni». Ultimo aggiornamento: 12:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua