Ciclismo, Kittel si ritira: «Sono felice, ma basta sacrifici»

Venerdì 23 Agosto 2019
«Vorrei dire a tutti che chiudo qui la mia carriera di ciclista professionista. Ho riflettuto a lungo su questa decisione e ne ho discusso con i miei amici più cari, oltre che la con mia famiglia. Questo processo non è stato rapido: durante i miei quasi 20 anni di carriera sportiva ci sono stati, non solo successi incredibili, ma anche momenti difficili». Comincia così il messaggio, sul proprio account ufficiale di Instagram, dello sprinter Marcel Kittel. Il tedesco ha annunciato di voler appendere la bici al chiodo. Un fulmine a ciel sereno per il mondo sportivo. «Ho sempre cercato di imparare e migliorare; questo atteggiamento, insieme alle persone intorno a me, mi ha reso l'atleta di successo che sono. So - aggiunge - che nella vita c'è molto di più del semplice sport: ad esempio la mia famiglia. Di recente è cresciuto in me il pensiero su un futuro senza ciclismo. La domanda più ricorrente degli ultimi mesi è stata: posso e voglio continuare a fare i sacrifici necessari per essere un atleta di livello mondiale? E la mia risposta è stata: no, non lo voglio più. Sono molto felice e orgoglioso che a questo punto della mia vita posso prendere la decisione di seguire il mio cuore in una nuova direzione. Ringrazio tutti e adesso attendo con impazienza il futuro». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma