Coppa del Mondo di pista, Filippo Ganna è nella storia, oro e record del mondo nell'inseguimento individuale

Domenica 3 Novembre 2019 di Francesca Monzone
Filippo Ganna non si ferma e a Minsk, per la seconda volta nella stessa giornata, abbatte il record del mondo nell’Inseguimento Individuale e conquista la medaglia d’oro nella Coppa del Mondo di pista.  Un tempo straordinario quello del ventitreenne  azzurro, che ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 4:02.647. Nell’ultimo giro super Pippo ha doppiato il suo avversario, il britannico John Archibald, che si è dovuto arrendere alla superiorità del suo avversario. Nella prova della mattina, il piemontese aveva scritto per la prima volta il nuovo record del mondo, correndo contro lo svizzero Bissegger e portando il nuovo primato a 4.04.252. Ganna però non si è accontentato ed ha voluto stupire tutti dimostrando di essere il più forte di sempre. Quel record che in precedenza  apparteneva allo statunitense Ashton Lambie con 4.05.423, ottenuto il 6 settembre scorso a Cochabamba, in Bolivia, è stato distrutto due volte in appena due ore. Il ragazzo di Verbania ha centrato così un altro obiettivo di questa stagione così importante per lui, ed è pronto ad affrontare le Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno. “Questo era l’obiettivo più importante della stagione - ha detto Ganna a fine gara - ora mi sento pronto ad affrontare la sfida olimpica con il quartetto azzurro e anche la prova a cronometro. La mia stagione si è conclusa, e adesso mi sento soddisfatto. So di aver compiuto una grande impresa ma ancora devo metabolizzare il tutto. Ora voglio andare in vacanza con la mia fidanzata, staccare un po’ la spina e al mio rientro inizierà la preparazione per la nuova stagione, dove le Olimpiadi saranno uno dei momenti più importanti”. 
Un autentico fenomeno il ragazzone che corre per la Ineos, è il primo azzurro di sempre a compiere un’impresa come questa. Prima di lui solo Claudio Golinelli, nelle specialità della pista, riuscì ad ottenere il primato mondiale professionisti, nei 200 metri lanciati al coperto nel 1987 a Vienna.  
Soddisfatto anche il cittì azzurro Marco Villa. “Ho sempre creduto nelle potenzialità di Filippo e non ha mai tradito le nostre aspettative. Questa mattina aveva già segnato il nuovo record del mondo. La mattina i tempi non sono mai ottimali e sapevamo che nella prova successiva avrebbe stupito di nuovo”.
Filippo Ganna ad appena 23 anni vanta già tre titoli mondiali nell’inseguimento individuale, ottenuti nel 2016-2018 e 2019 e un oro europeo nella stessa specialità
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma