Ciclismo, dal 21 giugno al 21 luglio torna Appennino Bike Tour

Ciclismo, dal 21 giugno al 21 luglio torna Appennino Bike Tour
di Salvatore Riggio
3 Minuti di Lettura
Venerdì 6 Maggio 2022, 18:30

Torna Appennini Bike Tour, con la sua quinta edizione, in Piccoli borghi arroccati, paesaggi tra mare e montagna, capolavori del patrimonio artistico culturale ma anche prelibatezze della tradizione enogastronomica. Una campagna organizzata da Legambiente e Vivi Appennino insieme a Misura, dal 21 giugno al 21 luglio. Sarà un viaggio per tappe lungo la Penisola, da fare in sella alla bici, e partirà dalla Liguria, da Altare (Savona) il 21 giugno, per arrivare ad Alia (Palermo), in Sicilia, il 21 luglio. Un totale di 3.100 chilometri, 14 regioni toccate insieme a 26 aree protette, più di 300 comuni attraversati e 44 comuni tappa, dove sono disponibili anche le postazioni ciclo-officina e di ricarica per le e-bike realizzate e inaugurate da Misura la scorsa estate. Due le novità di questa edizione 2022: la prima è che durante ogni tappa un team di ciclisti, insieme a Legambiente e ViviAppennino, organizzerà degli itinerari cicloturistici aperti a tutti, alla scoperta dei principali monumenti, degli angoli più suggestivi, delle bellezze naturalistiche ma anche delle piccole realtà territoriali con produzioni di qualità a km zero. Alla partenza di Altare e a Gubbio le ciclopedalate saranno accompagnate da due testimonial d’eccezione: l’ultracyclist Omar Di Felice e la campionessa nazionale di sci Marta Bassino.

La seconda novità è l’app CicloAPPennino, realizzata da Misura e scaricabile gratuitamente, a partire da metà giugno, sia negli store Apple e Google Play, sia inquadrando il QRcode che si troverà nei nuovi pannelli collocati presso le postazioni ciclo-officina Misura, in ciascuno dei 44 comuni tappa. Grazie a questa app, il cicloturista potrà avere informazioni su oltre 300 punti di interesse che si incontrano lungo il tracciato, divise per categorie: arte e cultura, paesaggi e borghi, curiosità del territorio, meraviglie della natura e bontà della tradizione. Allo stesso tempo si potranno trovare anche informazioni sulle caratteristiche tecniche del percorso. «Con questa edizione di Appennino Bike Tour - dichiara Enrico Della Torre, direttore generale di Vivi Appennino - iniziamo a mettere a sistema l'offerta dei territori e a definire il prodotto della più grande direttrice cicloturistica del nostro Paese.

La nuova App e la guida realizzata insieme a Legambiente e a Misura rappresentano una grande opportunità per permettere a tutti di scoprire il tracciato, unitamente alle stazioni di ricarica e di assistenza e-bike posizionate in ogni Comune tappa. Grazie all'attenzione che continua a crescere attorno alla ciclovia dell'Appennino stiamo costruendo le basi per un concreto rilancio delle aree interne, in linea con quanto pianificato a partire dal G7 Ambiente di Bologna nel 2017. Intendiamo dare una risposta ai tanti piccoli Comuni e portare un nuovo indotto economico e occupazionale in questi territori, permettendo lo sviluppo di queste aree. Per questo stiamo procedendo con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili all'installazione della segnaletica prevista per la prossima estate: oltre 1.500 segnali urbani ed extraurbani che identificheranno l'itinerario lungo 3.100 chilometri dalla Liguria alla Sicilia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA