Canottaggio, tre titoli italiani master per il Tiber Rowing Club

Mercoledì 28 Giugno 2017 di Ugo Baldi
Il Campionato Italiano Italiano master di Canotaggio  svoltosi a Sabaudia nelle acque del meraviglioso Lago di Paola ha riunito i migliori atleti master di tutta Italia. Prestazioni elevatissime, lotte all’ultimo metro, avversari che si ritrovano a distanza di un anno e che si lanciano la sfida per l’anno successivo.
A questo appuntamento il Tiber Rowing Club Corte dei Conti non poteva mancare, ottenendo tra l’altro ottimi risultati.
Con il maggior numero di atleti iscritti, ben 53, conquista tre titoli italiani: l’otto donne master B, uno dei più difficili ed ambiti, che ha visto il magnifico 8+ Tiber avere la meglio sull’agguerrito Telmar. Gara tirata fino alla morte da Roberta Bedin, Michela Daniele, Cristina Palazzi, Cecilia Valentini, Laura Micocci, Cristina Calò, Valentina Minelli e Ilaria Paresce, timoniera Daniela Sanna. Podio più alto anche per il 4- donne con Cleonice Renzetti, Michela Daniele, Cristina Palazzi e Roberta Bedin e per il 2- uomini con Fabrizio Fellini e Riccardo Siena. Medaglie d’argento per Ioria Agostini sul singolo femminile e per il 4x donne con Roberta Possenti, Ilaria Paresce, Eliana Cutini e Monica Turilli. Bronzo per il 4x donne master D (Valentina Bertaina, Elisabetta Bianchi, Antonella Menichelli e Daniela Rosa), il 2- donne (Laura Micocci e Cristina Calò), il 4x uomini over 60 (Stefano Pinci, Mario Pietrantozzi, Lorenzo Masellis e Massimo Saccà) e per il magnifico 8+ uomini categoria C, vincitori lo scorso anno a Ravenna con a capo voga il campione mondiale Luigi Sorrentino. Con lui Riccardo Siena, Fabrizio Fellini, Carlo Sbrenna, Mauro Mangiafico, Simone Stellato, Fabio Chiù e Mauro Recanatesi, timoniera Valentina Minelli, protagonisti di un’avvincente e combattuta gara che li ha visti terzi per pochi secondi dai primi.
A seguire dei bellissimi e sudatissimi quarto e quinto posto per il secondo otto femminile (Cacciotti, Turilli, Carrarese, Pinci, Agostini, Bianchi, Rosa, Menichelli, timoniera Bevilacqua) e per il quattro di coppia maschile (Fronticelli, Zordan, Alazio e Pani).
Ottimi risultati per un piccolo/grande sodalizio romano, nato al Tor di Quinto di Massimo Testa qualche anno fa, adesso una delle realtà master più affermate e temute in Italia. Come sempre, oltre agli allori tanto divertimento, allegria e spirito di squadra. Perché questo è il valore aggiunto del Tiber dove tutti si aiutano, si incitano e si sostengono.
L’allenatrice Michela Daniele ha ringraziato il circolo Corte dei Conti che ha consentito al Tiber di allenarsi con costanza e serenità, così da riuscire a perseguire gli obiettivi prefissati e tutti gli atleti che si sono fatti guidare in questa impresa. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dieci città cinesi da Fiumicino, invasione di turisti del Dragone

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma