Berruti su Tortu: «Ho rivisto me stesso, la mia bella copia»

Berruti su Tortu: «Ho rivisto me stesso, la mia bella copia»
2 Minuti di Lettura
Sabato 23 Giugno 2018, 16:26

«Ho rivisto me stesso, la bella copia di me stesso»: Livio Berruti, l'indimenticabile campione olimpico dei 200 metri ai Giochi di Roma, oggi 79enne, è felice per l'exploit di Filippo Tortu sui 100 metri ottenuto a Madrid ieri sera, 9«99, che ha migliorato lo storico 10»01 di Pietro Mennea. «La gara di Tortu mi ha dato un godimento psicofisico -ha detto Berruti- ha corso bene, senza sbavature. Ho visto una bellissima corsa, fatta con serenità e gioiosità, affrontata nello stesso modo con cui lo facevo io ai miei tempi. Tortu mi ha fatto rivivere il mio passato felice, l'ho ringraziato per questo, mi ha fatto rivivere i momenti più belli della mia carriera sportiva. Questo ragazzo diventa sempre più la bella copia del mio passato» dice il vecchio campione e quasi si commuove. Dopo la gara, racconta Berruti «ho tentato di telefonare a Filippo, ma non riuscivo a prendere la linea, allora gli ho scritto un messaggio, ringraziandolo per quello che aveva fatto e per il modo in cui l'aveva fatto». «Tortu corre con lo stesso mio cipiglio, con la voglia spasmodica di fare bella figura, come correvo io, ma leggero, sereno, senza l'affanno di dover vincere per forza, ma con la voglia di fare bella figura e naturalmente di battere gli avversari. Lo sport è una cosa bellissima se si fa senza rabbia, senza voler primeggiare a tutti i costi. Si vince anzitutto con sè stessi, battendo tutti i timori, le ansie da prestazione». «Un consiglio buono a questo giovane atleta ? rimanga sè stesso, a soli 20 anni ha una carriera lunga davanti, un futuro luminoso. Ai miei tempi già a 24-25 anni la carriera era quasi finita, non c'erano le tecniche di allenamento di oggi. Adesso invece maturano fino ai 30 anni. Tortu può andare molto lontano. Deve però stare attento a non farsi abbagliare dal successo e dall'interesse dei media. Continui a fare sport come ha sempre fatto, con il piacere di farlo. I risultati vengono quando meno te li aspetti. Lui ora è diventato grande, ha dimostrato di aver superato la sua maturità sportiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA