Scherma paralimpica, Bebe Vio oro mondiale nel fioretto: «Non è mai facile confermarsi»

Giovedì 19 Settembre 2019
Bebe Vio
Bebe Vio cala il tris. La fiorettista veneta conquista la medaglia d'oro nel fioretto femminile, categoria B, ai Campionati del Mondo di scherma paralimpica in corso a Cheongju, in Corea del Sud. Si tratta del terzo titolo iridato per l'azzurra che segue quelli conquistati ad Eger, in Ungheria, nel 2015 ed a Roma nel 2017. In finale l'azzurra ha superato la cinese Xiao Rong 15-5.
«Sono contenta perché non è facile confermarsi. Passano gli anni, cambiano le avversarie ed è sempre più difficile e per questo anche più divertente. Io sto lavorando per cambiare e migliorare la mia scherma ed i risultati dicono che stiamo facendo un buon lavoro». Così la neo iridata di fioretto paralimpico, Bebe Vio, subito dopo la conquista dell'oro ai Mondiali in corso a a Cheongju, in Corea del Sud. «La gara di oggi non è stata facile, soprattutto in semifinale quando ho incontrato la russa Vasileva che mi aveva sconfitto nella tappa di Coppa del Mondo a Kyoto. Peccato per la
stoccata decisiva che in realtà è arrivata per via di un cartellino rosso che l'arbitro ha dato a lei: non ho esultato come avrei voluto, ma l'importante è il risultato».
Adesso l'attenzione dell'azzurra si sposta alla gara a squadre in programma domenica: «Arriviamo da campionesse in carica e dobbiamo fare bene - dice Bebe - È la gara a cui tengo tantissimo. Non sarà una passeggiata, ma ce la metteremo tutta come al solito». Ultimo aggiornamento: 14:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma