Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maratona di Roma, dominio etiope. Meucci ko al 33° km

Maratona di Roma, dominio etiope. Meucci ko al 33° km
1 Minuto di Lettura
Domenica 7 Aprile 2019, 13:28 - Ultimo aggiornamento: 15:08

Alla 25^ Maratona internazionale di Roma, corsa per lunghi tratti sotto la pioggia, è caduto il primato femminile sui 42,195 km: il risultato di giornata lo ha firmato la 22enne etiope Alemu Megertu che, con 2h22'52", ha limato di 1" il record della competizione che resisteva dal 2008 (2h22'53» firmato dalla russa Galina Bogomolova) e ha abbassato di oltre 5' il personale sulla distanza. Megertu ha preceduto l'altra etiope Muluhabt Tsega, seconda in 2h26'41", e un'altra connazionale, Chaltu Negesse (2h30'45"). Quarto posto per l'azzurra Laila Soufyane (Esercito), che è rientrata in maratona dopo due anni e mezzo, firmanto il tempo di 2h34'54".

La doppietta etiope è completata dal successo maschile di Tebalu Zawude Heyi, primo sul traguardo dei Fori Imperiali con 2h08'37", davanti agli altri due etiopi Tesfa Wokneth (2h09'17") e Yihunilign Adane (2h09'53"). Daniele Meucci (Esercito) è stato costretto al ritiro per problemi fisici, dopo avere percorso 33 km: il primo degli italiani al traguardo è stato Ahmed Nasef (11° Atletica Desio), in 2h16'57".

© RIPRODUZIONE RISERVATA