Golden Gala, a Roma un cast formidabile: salta Tamberi e Gatlin cerca il poker

Giovanni Malagò (a sinistra) con il presidente della Fidal, Alfio Giomi
di Carlo Santi
2 Minuti di Lettura
Martedì 17 Maggio 2016, 15:10 - Ultimo aggiornamento: 15:24

Il Golden Gala Memorial Pietro Mennea del prossimo 2 giungo allo stadio Olimpico di Roma, quinta tappa della Diamond League, è un meeting di pimissimo piano. Protagonisti importanti, una gara da non perdere come l'alto maschile con la stella Gianmarco Tamberi e l'ucraino Bohdan Bondarenko ma anche Marco Fassinotti e Robbie Grabarz. Cento metri con Justin Gatlin che a Roma cerca il poker: nelle ultime tre edizioni il vice campione del mondo non ha mai perso e ha segnato un limite sulla pista romana di 9"74. Tra i rivali il francese Jimmy Vicaut mentre nei 200 c'è lo statunitense Trayvon Bromell. Interessante la prova del giro di pisto con il sudafricano Wayde van Niekerk, l'uomo entrato nella storia dell'atletica per essere l'unico ad avere primati sotto il muro dei 10"00 nei 100, 20"00 nei 200 e 44"00 nei 400. Il sudafricano campinoe del mondo a Pechino appare pronto, nel 2016 per il record mondiale.
Sono annunciati 12 medagliati olimpici di Londra 2012 e 32 atleti saliti sul podio dei Mondiali di Pechino 2015. Contando anche i 21 degli Europei di Zurigo 2014 e i 19 dei Mondiali Indoor di Portland 2016, il meeting della Capitale si prepara ad accogliere 84 medagliati individuali delle ultime quattro grandi rassegne internazionali.
Roma ospita non solo il Golden Gala. Sempre il 2 giugno allo stadio IOlimpico si svolgerà il Palio dei Comuni, trdizionale staffetta 12x200 che coinvolge le scuole medie. Ci sono poi i campionati Studenteschi da martedì 31 maggio allo stadio dei Marmi e la rassegna Runfest dal 29 maggio. Si tratta del grande festival del running.
Il 29 maggio, al Foro Italico, si svolgerà l'Alba Race, corsa intorno al Parco che si volge prima delle 6.
Intanto è stato annunciato che il 17 settambre a Roma, in piazza del Popolo, ci sarà una grande gara di salti in piazza nel contesto di un confronto internazione Italia, Francia, Germania, Spagna, Gran Bretagna.
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha ricordato come il Golden Gala sia una delle manifestazioni di punta della città. «Se po ha la possibilità di essere di aiuto alla candidaura di Roma 2024 - ha affermato - siamo felici. Nella Capitale con lo sport stiamo realizzando competizioni di grande livello». Parlando della Federatletica e delle Olimpiadi di Rio, Malagò ha detto che è stato fatto un grande lavoro negli ultimi quattro anni. «Le premesse per fare bene a Rio ci sono tutte», ha concluso il capo dello sport azzurro.
Per quanto riguarda i costi del Golden Gala edizione numero 36, che nasce in cooperazione tra la Fidal e la Coni Servizi, questi sono di 2 milioni di euro. L'attesa del pubblico è di 40 mila spettatori.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA