Aics, Molea confermato alla presidenza: «Giochi mondiali amatoriali in Italia nel 2021»

Martedì 15 Settembre 2020
I Giochi amatoriali internazionali del 2021 avranno luogo a giugno in Italia, sulla riviera adriatica. Ad annunciarlo è stato Bruno Molea, appena riconfermato alla presidenza dell’Associazione italiana cultura sport, tra i primi enti di promozione sportiva del Paese. “Con i dovuti protocolli di sicurezza, AiCS è riuscita a riprendere l’attività sportiva amatoriale: abbiamo dimostrato che con attenzione e determinazione, la ripresa è possibile. Per questo, ci siamo messi al fianco della Regione Emilia Romagna per riportare qui i World sport games della Confederazione internazionale dello sport amatoriale e a giugno i Giochi torneranno in Italia, con oltre 5mila atleti attesi da tutto il mondo. Ripartire, si può”, ha commentato Molea. Forlivese, 65 anni, consigliere Coni e membro di giunta del Comitato italiano paralimpico, oltre che presidente della Confederazione mondiale dello sport amatoriale, Bruno Molea è stato appena riconfermato alla guida dell’ente nel corso del primo congresso on line dell’Associazione. “C’è voglia di tornare a incontrarsi, è vero, ma anche nella modalità di video conferenza ci sono tanti valori aggiunti: si è trattato, ad esempio, del primo congresso totalmente ‘green’, senza trasferte né sfruttamento ambientale – ha rilevato il presidente Molea -. La capacità di saper costruire il futuro sta anche in questo: nella prontezza nei periodi di crisi e nella risposta puntuale alle tante realtà di promozione sportiva che, nel periodo di lockdown, hanno dovuto sospendere le proprie attività. Con la ripresa della scuola, deve ripartire anche lo sport e solo il giusto riconoscimento del valore sociale dello sport di base garantirà ai nostri bambini, agli anziani e alle categorie sociali più a rischio emarginazione di tornare a incontrarsi nelle palestre, nei centri sportivi, nei luoghi di aggregazione dove promuoviamo cultura e sport”. © RIPRODUZIONE RISERVATA