Verissimo, Alena Seredova: «Buffon? Sto bene ora che è a Parigi. Ho tanti sassolini»

Sabato 3 Novembre 2018 di Silvia Natella
1
Verissimo, Alena Seredova: «Buffon? Sto bene ora che è a Parigi. Di sassolini ne ho tanti»

Alena Seredova si racconta a Verissimo e spiega di essere arrivata a 40 anni e di aver raggiunto la serenità. Non dimentica però il periodo più difficile della sua vita, quando si è separata dal marito e padre dei suoi figli Gigi Buffon. A Silvia Toffanin spiega di avere ricominciato dopo il trasloco dalla vecchia casa di famiglia e accanto a un nuovo compagno. 

Simona Ventura: «Gerò? Lo amo, ma ho bisogno di una pausa per ritrovare l'intesa»
Berlusconi jr e Toffanin isolati nel castello a Portofino con i figli: salta la registrazione di Verissimo


«Alessandro mi ha aiutata molto con il suo modo di essere. È totalmente atipico rispetto a quello che mi attraeva prima. Il fatto che Alessandro non abbia mai letto un giornale di gossip e non aveva la più pallida idea di chi io fossi mi ha aiutato. All’inizio è stato molto paziente, mi stava vicino consolandomi. Oggi sono tornata ad amare».
Alla domanda sulla possibilità di aver subito molestie durante la carriera di modella, ha raccontato un aneddoto di molti anni fa: «Una volta a Parigi mi sono trovata davanti un signore che è venuto nudo a un appuntamento di lavoro. Avevo 17 anni e lui faceva parte dell'agenzia per cui lavoravo, aveva il potere di rimandarmi a casa, ma ha cacciato tutte le altre. Qualche no a volte fa bene». 

Dopo essere stata lasciata da Buffon ha preferito restare in silenzio e mantenere un contegno: «Ho provato una delusione pazzesca, un dolore pazzesco, ma è il papà dei miei figli. I ragazzi purtroppo gli somigliano, come fai a sparlare? Che poi ne avrei di sassolini nella scarpa. Penso sia andata meglio così. Il primo periodo avevo bisogno di tirarmi su il morale e andavo sempre dal parrucchiere».
Con l'ex marito ha, tuttavia, un rapporto civile: «Abbiamo figli in comune, ma non sono adatta alle famiglie allargate. Io faccio molta più fatica. Devo dirti che invidio certe mie colleghe che vanno insieme al loro ex in vacanza. A casa mia ci sono il babbo, la mamma e i bambini; sono molto regolare. Ho scelto di rimanere a Torino e adesso che lui è a Parigi sto una meraviglia. E sono ancora juventina perché sono una persona fedele. Ai ragazzi ho detto che lui non ha smesso di amare loro, ma la loro mamma. Il matrimonio? Non ci penso, ma in Repubblica Ceca sono ancora la signora Buffon».

Ultimo aggiornamento: 19:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma