Ora o mai più con Amadeus, il talent per chi ha già avuto successo

Sabato 9 Giugno 2018 di Valeria Arnaldi
Nessuna operazione nostalgia. Né un happening o un talent come altri. Una gara. E, soprattutto, una - reale - seconda opportunità per chi il successo l'ha conosciuto e perso. Ecco cos'è Ora o mai più, nuovo programma che, con un format tutto italiano - tra gli autori, Carlo Conti - da oggi per quattro puntate, andrà in onda in prima serata su Rai1. Padrone di casa, Amadeus. In scena, otto protagonisti della musica chiamati a fare da coach ad altrettanti concorrenti noti, che sono stati interpreti di una hit e poi, per motivi diversi, sono stati dimenticati. I maestri saranno Fausto Leali, Patty Pravo, Red Canzian, Orietta Berti, Marco Masini, Marcella Bella, Loredana Bertè, Michele Zarrillo.
 


A sfidarsi saranno Alessandro Canino, famoso per Brutta, Valeria Rossi per Tre Parole, Massimo Di Cataldo per Se adesso te ne vai, i Jalisse con Fiumi di Parole, Lisa con Sempre, senza dimenticare canzoni di Marco Armani, Stefano Sani, Donatella Milani. A loro l'opportunità di riconquistare il grande pubblico cantando successi del passato e inediti, duettando con i loro maestri, al contempo coach e giudici. A votare anche cento persone del pubblico.
«Lasciata l'Eredità ho avuto un periodo buio, poi ho ricominciato da Mezzogiorno in famiglia - dice Amadeus - Nessuno più di me sa cosa significa quando il telefono non squilla. Ho ricordi personali con alcuni dei protagonisti, li ho presentati o intervistati quando erano nel pieno del successo. Sono stati scelti pure in base alle nostre memorie. Sono molti più di otto quelli che hanno avuto successo e poi lo hanno perso. E saranno sempre di più, dato l'alto numero di talent e di cantanti che fanno conoscere. Spero che il programma possa diventare un appuntamento annuale».

E si parla della possibilità che sia replicato all'estero. Grande spazio sarà dedicato alle esperienze dei concorrenti. La caduta, raccontata pure con filmati, sarà uno dei temi chiave della trasmissione, capace di coinvolgere tutti, concorrenti e coach. «Nella mia vita tante porte mi sono state chiuse in faccia - confessa Loredana Bertè, che sta preparando il primo album di inediti dopo 15 anni - Quando sono andata a Sanremo con il pancione sono stata fortemente criticata. Cantavo un brano bellissimo, scritto da Mango, che non è stato neppure ascoltato. Ero davvero ferita».
«Di momenti bui ne ho avuto parecchi - dice Fausto Leali - può bastare un brano sbagliato. Dopo un paio di disastrosi festival di Sanremo, non sono più andato per 13 anni». Nessun concorrente sarà eliminato. Uno solo vincerà e il suo singolo avrà una grande diffusione. Il segreto del successo? «Amore e passione per questo mestiere - assicura Red Canzian - a volte l'insuccesso si procura anche da soli, inconsciamente. L'Italia poi tende a dimenticare troppo presto».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA