CATERINA BALIVO

Marta Flavi piange dalla Balivo per il nipote e dice: «Non ho avuto figli ma non sono donna a metà»

Venerdì 16 Novembre 2018 di Giampiero Valenza

Piange in tv per il nipote lontano e racconta del suo sogno mai raggiunto: diventare mamma. Così, dà una lezione d’affetto nei riguardi di tutte le donne che non hanno mai potuto fare altrettanto. Lei è Marta Flavi, colei che per una vita con la sua Agenzia matrimoniale ha creato coppie di sposi. Davanti a Caterina Balivo a “Vieni da me”, su RaiUno, racconta: «Sognavo di avere dei figli e fare la mamma, ma non sono riuscita dopo 4 operazioni, tante cure e aver perso due bambini». Una vicenda, questa, che lei stessa dice di averla segnata molto.

E poi si scaglia contro chi sostiene che «una donna senza figli è una donna a metà». «E’ un orribile insulto – dice – Rispetto le donne che non hanno avuto figli per scelta. Ma se non ci riescono, non ci riescono. Non si è donne a metà. L’affetto puoi darlo verso gli amici, verso un uomo, verso persone che hanno bisogno, verso i nipoti. Diventa una specie di amore, certo non proprio come quello di un figlio. Però non si è donne a metà: si è sempre donne».

E, parlando di amore, Caterina Balivo fa una sorpresa alla storica Cupido della tv, che ha anticipato di decenni programmi analoghi. Fa mandare in onda un videomessaggio del nipote, Pier Danio Forni, musicista ora a Londra. E quel video, dove lui racconta l’affetto per lei, la fa scoppiare in lacrime proprio sui titoli di coda della trasmissione.

Marta Flavi oggi si sente felice: «Io la coppia ce l’ho», racconta con un filo di emozione e riservatezza. E accenna al suo fidanzato, di cui dice l’iniziale: “P.”. «Fa un bellissimo lavoro, gira e io mi sento sempre eternamente fidanzata», spiega.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Novembre, 11:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma