GRANDE FRATELLO

Verissimo, Marina La Rosa: «Rocco Casalino non vive bene il suo passato al Gf. Io molestata»

Sabato 1 Dicembre 2018
Marina La Rosa a Verissimo rivela: «Sento spesso Rocco Casalino, non vive bene il suo passato al Grande Fratello»

«Rocco Casalino vive male il suo passato al Grande Fratello». Marina La Rosa, ospite di Verissimo, racconta dell'amicizia che ancora la lega all'ex coinquilino nella Casa più spiata d'Italia e svela che il portavoce del premier Giuseppe Conte ha qualche problema nel ricordare con serenità quell'esperienza televisiva di 18 anni fa.


«Voglio molto bene a Rocco Casalino, mi lega un grande affetto a lui», ha confessato Marina La Rosa su Canale 5, svelando che Casalino già 18 anni fa «era uno dei pochi nella casa a dire di voler fare politica. Il M5S non esisteva ancora, però essendo un po' "terrone" come me che sono siciliana, sentiva molto le difficoltà del Sud Italia. Ci sentiamo ancora ogni tanto al telefono e ironizziamo molto su varie cose... Lui è una persona molto intelligente e vive male il suo passato al Gf poiché qualsiasi cosa faccia o dica i giornalisti lo tirano in ballo».

LEGGI ANCHE Casalino chiede scusa per le frasi su down e anziani: «Quel video ha urtato anche me»

La Rosa, che presto tornerà a lavorare in tv al fianco della Gialappa's a "Mai dire talk", ha poi ricordato del come fosse diventata l'icona sexy di quella prima edizione del reality, confessando di aver vissuto piuttosto bene la cosa: «Ho delle tette molto piccole - ha detto tra le varie cose - quindi quando usciì dalla Casa e mi chiesero di fare il calendario di Max per me fu una grande botta di autostima. Mi dissi "ma allora non sono così cessa"». Ad ogni modo «non sono questa grande gatta morta che hanno descritto», ha aggiunto, rivelando inoltre di essere stata oggetto di molestie sessuali prima di fare il Gf.
 


Marina La Rosa ha poi dedicato un ricordo a Pietro Taricone, «una persona davvero speciale che aveva la capacità di entrare nella vita della gente in modo empatico. La gente parla ma poi non ascolta, invece lui era interessato sul serio a chi aveva davanti, a prescindere dall'estrazione sociale». 

Ultimo aggiornamento: 20:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma