Maria Elena Boschi a Verissimo: «La preghiera la prima sera con Giulio Berruti? Ecco come è andata»

Maria Elena Boschi a Verissimo: «La preghiera la prima sera con Giulio Berruti? Ecco come è andata»
di Redazione Gossip Leggo
3 Minuti di Lettura
Sabato 27 Marzo 2021, 19:26 - Ultimo aggiornamento: 20:02

Una Maria Elena Boschi insolita e privata a Verissimo. La deputata si racconta a 360 gradi: dall'infanzia alla politica all'amore con Giulio Berruti. «Sono stata molto fortunata, crescere in una famiglia in cui ti senti molto amata e supportata ti dà fiducia in te stessa», spiega. La politica è arrivata all'improvviso: «Ho sempre pensato che avrei lavorato per la giustizia. Poi l’incontro con Renzi a Firenze e il suo modo rivoluzionario di fare politica mi ha affascinato».

Leggi anche > Lucilla Agosti a Verissimo: «Molestata a 12 anni da un 50enne, questa è pedofilia»

Maria Elena Boschi a Verissimo, la politica

Ricoprire un ruolo pubblico e stare sotto i riflettori non è stato semplice: «All’inizio è stata un po’ dura, sono stata catapultata dallo studio di avvocato a fare la ministra a 32 anni con una grande curiosità. Mi sono trovata ad avere fotomontaggi su tutti i giornali e i social con commenti sessisti e volgari che riguardavano il mio aspetto fisico. Viene detto "se sei giovane e carina chissà come sei arrivata". Deve esserci sempre un uomo che ti porta. Ed è mortificante per te e per la tua famiglia. Se si supera un certo limite è giusto denunciare. Quando hanno attaccato la mia famiglia mi è dispiaciuto molto. Sono state dette cose brutte a mia cognata incinta».

Maria Elena Boschi a Verissimo, il grande dolore e lo stalking

Boschi ricorda uno dei momenti più dolorosi della sua vita: la perdita di suo nonno. «Ero con lui, è stato difficile lasciarlo andare. Mia nonna mi colpì dicendo "è stato un cavaliere per tutta la vita". Qualunque cosa tu faccia quello che conta di più è quanto amore si riesce a dare e avere nel momento del bilancio finale». Poi alla domanda sul suo essere stata vittima di stalking sottolinea: «Una persona che mi mandava sempre delle foto, ma mi sono preoccupata quando da Roma è andato in Toscana per conoscere i miei genitori. Lì ho deciso di denunciare».

Maria Elena Boschi a Verissimo, l'amore con Giulio Berruti

Infine, l'amore con l'attore Giulio Berruti: «Va bene, sono molto contenta, penso si veda, per scaramanzia si cerca di mantenere i piedi per terra, ma la testa ce l’ho tra le nuvole. Abbiamo cominciato a frequentarci alla fine dello scorso lockdown. Stavolta era il momento giusto». Il primo appuntamento non è andato come se lo aspettava: «Volevo dare l’immagine di una donna sicura. Sono goffa, è stato un disastro, ma ha funzionato». Poi sulla famosa preghiera per le persone in difficoltà la prima sera raccontata dal fidanzato: «Era una delle prime sere, non la primissima, mi è venuto spontaneo perché era un momento difficile, avevo un peso nel cuore, ero talmente in sintonia che sentivo di poterlo fare, che non gli sarebbe sembrato strano. Lui è molto sensibile e attento agli altri». Sui fiori d'arancio e la maternità conclude: «Il desiderio di avere dei figli c’è da sempre, accanto a Giulio viene naturale pensarci. Sul matrimonio mi fai litigare. A me piacerebbe sposarmi, ma bisogna essere in due. Io credo che l’importante sia avere accanto una persona che sia casa per te. Credo che tutto debba arrivare in modo spontaneo. L’amore non vuole che gli si corra dietro». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA