Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lamberto Sposini dimesso dal Gemelli
ora lunga riabilitazione al Santa Lucia

Lamberto Sposini
1 Minuto di Lettura
Lunedì 11 Luglio 2011, 12:18 - Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 00:06
ROMA - Settantatr giorni dopo l'emorragia cerebrale che lo aveva colpito Lamberto Sposini stato dimesso questa mattina dal reparto di Neurochirurgia del Policlinico Gemelli. Il giornalista è ora ricoverato al Santa Lucia, il centro specializzato tra l'altro in neuro-riabilitazione.



Sposini era stato ricoverato in codice rosso venerdì 29 aprile per un'emorragia cerebrale che aveva causato un esteso ematoma rimosso con un intervento neurochirurgico dal professor Giulio Maira e dalla sua equipe. Al momento le condizioni neurologiche di Sposini documentano un ottimo recupero delle funzioni cognitive e motorie, recita il bollettino. Il giornalista necessita comunque di un ulteriore lungo periodo di riabilitazione neurologica per un recupero dei deficit tuttora presenti.



In questi due mesi e mezzo al Gemelli, scrivono i familiari, «grazie al lavoro delle equipe dei professori Maira e Proietti - che ringraziamo anche qui di tutto cuore - sono stati fatti enormi passi avanti, consentendo a Sposini di riacquistare piena consapevolezza e lucidità. Ora al Santa Lucia - preziosa struttura d'avanguardia - proseguirà il lavoro di recupero della completa funzionalità fisica. Un lavoro che ha bisogno di tempo, tranquillità e serenità. Per questo chiediamo all'informazione di proseguire nello sforzo di tutela della privacy, anche in segno di rispetto per le strutture, il personale e gli altri degenti dell'Istituto che da oggi ospita Lamberto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA