Tosca-mania: già sold out il capolavoro di Puccini che inaugurerà la Scala il 7 dicembre

Domenica 17 Novembre 2019
Il direttore Riccardo Chailly
Tutti pazzi per Tosca: l'opera che inaugurerà il 7 dicembre la stagione lirica della Scala è già esaurita, non solo per la serata inaugurale (a cui saranno presenti fra gli altri il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese) ma in tutte le repliche di dicembre.

«Se avessi il doppio dei biglietti, riempirei comunque il teatro» aveva profetizzato il sovrintendente Alexander Pereira lo scorso 4 ottobre quando gli era stato consegnato Al Mattarel il premio per la milanesità. E la profezia si è avverata. Delle nove repliche in programma (senza contare l'anteprima giovani) le prime sei sono già soldout. Mentre per le tre di gennaio - quando la superstar Anna Netrebko lascerà il posto a Saioa Hernández, sono comunque rimasti solo pochissimi biglietti.

Una prova di quanto interessi questa Tosca con la regia di Davide Livermore e la direzione di Riccardo Chailly lo hanno dimostrato i ragazzi che per accaparrarsi i biglietti dell'anteprima giovani si sono messi in fila dalle 10 del mattino del giorno di apertura delle vendite.

Le prove sono già iniziate con gli artisti, oltre ad Anna Netrebko, il baritono Luca Salsi nel ruolo di Scarpia e Francesco Meli in quello di Cavaradossi. E anche il direttore Riccardo Chailly sta iniziando un tour fra amici del loggione e università per raccontare la sua lettura di Tosca.

Per Pereira il modo migliore di accomiatarsi da Milano, in vista dell'inizio del suo incarico dal 15 dicembre al Maggio Fiorentino e in attesa che alla Scala, il prossimo marzo, arrivi il suo sostituto Dominique Meyer.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma