Silenzio in sala: va in scena la Gioconda

Giovedì 4 Aprile 2019
Cinzia Pennesi e Maria Letizia Gorga interpreti di Monna Lisa Unplugged, in scena al Teatro Lo Spazio
Se Monna Lisa uscisse da quel limbo dipinto in cui è sospesa da centinaia di anni, cosa direbbe di noi? Che farebbe d'innanzi ad un'umanità che continua a deludere il suo enigmatico sorriso di secolo in secolo? E' in scena fino al 6 aprile al Teatro Lo Spazio, lo spettacolo Monna Lisa Unplugged, una vera e propria lectio sulla Gioconda, colei che unisce e divide due nazioni cosi simili eppure così diverse come l'Italia e la Francia, come due bellissime donne che si contengono il medesimo oggetto del desiderio: l'attenzione del mondo. E due sono anche le interpreti, un'intensa ed impeccabile Maria Letizia Gorga nei panni di Monna Lisa e Cinzia Pennesi, direttrice d'orchestra prestata alla prosa, un prestito che verrebbe voglia di non restituire, vista la capacità della Pennesi di far dialogare la musica e il pianoforte con l'attrice protagonista.

Da questo scenario liberamente ispirato al libro "No, la Gioconda no" di Carla Cucchiarelli, raccontato dalla regia di Pino Ammendola sostenuta dai videoart di Claudio Ammendola e Sara Angelucci, trasudano bellezza, dottrina e intimità, tre doni di cui fare tesoro per godere al meglio della poesia di un dipinto cinquecentesco che vive di vita propria e con i suoi occhi giudica la nostra. Monna Lisa, così grande da render inutile anche la menzione d'autore, riconosciuta in tutto il mondo e ripresa in centinaia di migliaia di modi. Trasfigurata, ricopiata, idolatrata, raccontata, criticata, studiata ed oggi anche rappresentata insieme alle alla musica che negli anni le è stata dedicata, appositamente arrangiata dalla Pennesi che si divide in scena tra un sintetizzatore e un pianoforte a coda, mentre la Gorga riempie la scena nuda con l'eleganza che la contraddistingue, continuando il suo studio sulle grandi figure femminili. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vita spericolata di una mamma quando i figli sono in vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma