“Serata van Manen-Petit” alla Scala: cinque coreografie con Bolle e le star del teatro

Fino all’8 febbraio il sipario della Scala si apre sulla nuova tappa del progetto di balletti su musica da camera celebrando due icone della storia della coreografia che hanno segnato la danza del nostro tempo: Hans van Manen e Roland Petit, indiscussi maestri, con la originalità di uno stile inconfondibile che qui si declina in lavori legati in modo imprescindibile al tessuto musicale.

Si tratta di 
Serata van Manen-Petit con cinque gemme coreografiche e musicali: Adagio Hammerklavier, Kammerballett e Sarcasmen di Hans van Manen; Le combat des anges e Le Jeune homme et la Mort.

Attesissimo il ritorno di Hans van Manen e di Roberto Bolle protagonista di
Le Jeune homme et la Mort di Roland Petit

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti