Da Graham Vick a Damiano Michieletto: Macerata, una città in festival

Martedì 5 Giugno 2018
Damiano Michieletto al festival di Macerata con la regia di Elisir d'amore
Si tinge di verde speranza l'estate di Macerata: è infatti verdesperanza il motto del Macerata Opera Festival che dal 20 luglio al 12 agosto metterà in scena tre titoli di lirica (a partire dalla nuova regia di Graham Vick del Flauto magico in Italiano), spettacoli crossover, da Vinicio Capossela a Max Gazzè, aperitivi in musica, balli e dj set per trasformare la città nello spazio di una grande festa.

«Stiamo lavorando per fare in modo che Macerata, durante il Festival, diventi una città in festa» ha confermato la direttrice artistica Barbara Minghetti, che con il direttore musicale Francesco Lanzillotta e il sovrintendente Luciano Messi forma la nuova squadra che ha ideato il festival.

Verde, ecologia, sostenibilità sono i temi legati al verde speranza, che simbolicamente si vedranno anche sullo Sferisterio - cuore storico del festival - che grazie al videomapping (e al contributo di openjobmetis) verrà trasformato in un giardino verticale.

Testimonial del festival sarà Mario Cucinella, l'architetto che ha curato il padiglione italiano alla XVI Biennale di architettura di Venezia, e che terrà una lectio magistralis il 19 luglio; mentre il partner charity, ovvero il progetto di solidarietà abbracciato quest'anno dal festival è la ricostruzione della Madonna della Cona a 1.496 metri, crollata nel terremoto del 2016.

L'obiettivo di coinvolgere tutta la città è confermato anche nell'allestimento di Graham (che ha voluto un libretto in italiano e sta rivedendo i dialoghi): in scena ci saranno infatti cento maceratesi che forniscono uno spaccato della società di oggi. Oltre al suo Flauto magico, il cartellone del festival include L'elisir d'amore diretto da Lanzillotta con la regia di Damiano Michieletto, ambientato in spiaggia e andato in scena per la prima volta a Valencia, e la storica Traviata degli specchi del 1992 firmata da Svoboda e Brockhaus diretta da Keri-Lynn Wilson in cui si esibirà anche il baritono Luca Salsi.

L'orchestra sinfonica Toscanini sarà in scena il 24 luglio con Vinicio Capossela; Elio e Francesco Micheli il 31 luglio presenteranno Rossini ovvero La rivoluzione in musica; Lella Costa si esibirà in Traviata, mentre il 9 agosto Eleonora Abbagnato che interpreterà Puccini, recentissima coreografia creata per lei. Immancabile, il 2 agosto, la notte dell'opera con la festa che coinvolgerà tutta la città e tre piazze saranno vestite con le scenografie dei tre titoli d'opera.
© RIPRODUZIONE RISERVATA