Lorella Cuccarini a teatro con "Rapunzel - Il Musical": «Per la prima volta sarò nei panni di una cattiva»

La conduttrice sarà sul palco del teatro Brancaccio dal 2 dicembre all'8 gennaio nei panni di Gothel, la "strega" malvagia in "Rapunzel - Il Musical"

Lorella Cuccarini a teatro per Rapunzel: «Dopo la tv torno ad abbracciare il pubblico»
4 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Novembre 2022, 18:41 - Ultimo aggiornamento: 18:59

Lorella Cuccarini torna a teatro con una favola per tutta la famiglia, tra emozione e magia. Dal 2 dicembre all'8 gennaio sarà Gothel, la "strega" malvagia in "Rapunzel - Il Musical" lo spettacolo in scena (con un cast rinnovato) al teatro Brancaccio di Roma dopo il successo del 2014 con oltre 150.000 spettatori in tutta Italia. 

Cuccarini: «Interpretare una "cattiva" sarà una sfida»

Ad essere emozionata, prima ancora del pubblico, è lei: «Dopo tre anni di pausa forzata dovuta alla pandemia avevo un grande desiderio di tornare ad abbracciare il pubblico vero» ha detto la conduttrice. «Facciamo tanta tv, il pubblico c'è, è numeroso ma è sempre dietro il video, quindi non riesci mai a toccarla con mano. Mentre la bellezza, la magia del teatro è proprio quella vedere gli occhi incantanti del pubbico gli applausi, le risate, è veramente impagabile per chi è sul palcoscenico. Non vediamo l'ora».

Un ritorno sul palco che è anche una sfida a livello personale e artistico: «Non avevo mai interpretato una cattiva» confessa Cuccarini, che da biondissima si trasformerà in una strega matrigna dai capelli nero corvino. Un personaggio che però in questa favola "reinterpretata" è meno semplice di quanto si pensi: dietro la malvagità si celano ferite e paure profonde, l'ossessione per la gioventù, la paura di invecchiare, le difficoltà del rapporto madre figlia. 

 

Lorella Cuccarini in "Rapunzel il Musical": la favola in scena al Teatro Brancaccio

Rapunzel - Il Musical, una favola per tutta la famiglia 

Scritto e diretto da Maurizio Colombo con musiche originali di Davide Magnabosco, Alex Procacci e Paolo Barillari lo spettacolo è l'unico adattamento in musical della celebre favola scritta dai fratelli Grimm, tutto made in Italy. Andato in scena per la prima volta nel 2014 è stato un grande successo di pubblico con oltre 150mila spettatori in Italia.

Dopo 9 anni torna in scena con un cast quasi completamente rinnovato di 19 attori, performer, acrobati e ballerini e scenografie immersive che trasportano il pubblico in una dimensione da sogno. Tra canzoni, "voli" sul palco e lanterne cinesi che fluttuano sopra la platea, la magia della favola conquisterà i più piccoli ma emozionerà anche i grandi. 

Julia Roberts: «Mia figlia voleva il mio abito degli Oscar per il ballo di fine anno». Lo indossò anche la Cuccarini a Sanremo

«Anche noi a volte siamo chiusi nella "torre" della comfort zone»

Il Musical reinterpretando la favola originale porta in scena una storia d'amore a lieto fine, ma è anche un riscatto al femminile, un messaggio per tutte le bambine. Rapunzel è una principessa che non si fa salvare ma che trova il coraggio di affrontare le sue paure e di lasciare la torre: «Mi rispecchio in questo personaggio perché mi è capitato di sentirmi in una torre, in una comfort zone che però mi stava precludendo un mondo al di fuori, per paura per insicurezza. Sono riuscita a combattere questa paura e a capire che non era così grande per me» dice Silvia Scartoccioni, 32enne cantante soprano, ballerina e attrice che interpreta la protagonista. Solo così anche l'amore può assumere una prospettiva nuova: «Non è la classica favola dove c'è il principe che arriva e incontra la principessa, Phil è un ladruncolo e incontra una principessa, la storia è l'unione di due mondi, che fa capire che l'amore può davvero superare ogni cosa" spiega Renato Crudo, attore e cantante tenore che è co-protagonista nel ruolo di Phil.

Nuova programmi tv a settembre: da Signorini a Sorrentino, Superquark e “Gli Anelli del potere”

© RIPRODUZIONE RISERVATA