La Traviata haute couture di Valentino e Sofia Coppola torna al Costanzi

Mercoledì 9 Gennaio 2019
Claudia Pavone nei panni di Violetta, nella Traviata in scena al Costanzi da sabato 12 gennaio

Dal 12 al 26 gennaio 2019 al Teatro Costanzi, tutti i giorni eccetto il lunedì, quindi per ben 13 recite, va in scena La traviata di Giuseppe Verdi. Sul podio il maestro Pietro Rizzo.

L’opera, titolo del grande repertorio, torna nel fortunato allestimento creato nel 2016 da Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti. La regia di Sofia Coppola è ripresa da Marina Bianchi. Le scene sono di Nathan Crowley, scenografo collaboratore Leila Fteita. I costumi sono disegnati da Valentino, Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli.

Claudia Pavone (12, 15, 17, 19), Jessica Nuccio (13, 16, 23, 25) e Valentina Varriale (18, 20, 22, 24, 26) si alternano nel ruolo della protagonista, Violetta Valéry; Antonio Poli (12, 15, 17, 19), Alessandro Scotto di Luzio (13, 16, 23, 25) e Giulio Pelligra (18, 20, 22, 24, 26) in quello del suo amato, Alfredo Germont. Giorgio Germont è interpretato da Sebastian Catana (12, 15, 17, 19, 23), Marco Caria (13, 16, 18, 20, 25) e Serban Vasile (22, 24, 26), mentre Graziano Dallavalle veste i panni del Dottor Grenvil.

Molti gli artisti di “Fabbrica” Young Artist Program dell’Opera di Roma a essere coinvolti in questa produzione: Irida Dragoti che si alterna con Sara Rocchi (13, 16, 18, 20, 23, 25) nel ruolo di Flora e ancora Rafaela Albuquerque (Annina), Andrii Ganchuk (Barone Douphol) Timofei Baranov (Marchese D’Obigny) e Domingo Pellicola (Gastone).

Sul palcoscenico anche il Coro dell’Opera di Roma, diretto dal maestro Roberto Gabbiani, e il Corpo di Ballo, interprete delle coreografie di Stéphane Phavorin. Vinicio Cheli firma le luci, i video sono a cura di Officine K. Dopo la “prima” di sabato 12 gennaio (ore 20), La traviata di Verdi sarà replicata domenica 13 (ore 16.30), martedì 15 (ore 20), mercoledì 16 (ore 20), giovedì 17 (ore 20), venerdì 18 (ore 20), sabato 19 (ore 18), domenica 20 (ore 16.30), martedì 22 (ore 20), mercoledì 23 (ore 20), giovedì 24 (ore 20), venerdì 25 (ore 20), sabato 26 (ore 18). Per informazioni: operaroma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA