Katia Ricciarelli: il teatro lirico sperimentale di Spoleto non deve chiudere

Domenica 20 Maggio 2018
Katia Ricciarelli aderisce all'appello contro la chiusura del lirico sperimentale di Spoleto
Anche Katia Ricciarelli ha espresso la propria solidarietà ai lavoratori del Teatro Lirico Sperimentale auspicando che l'Istituzione di alta formazione per cantanti lirici, nata nel 1947, non chiuda. Lo riferisce una nota dello stesso Lirico sperimentale.

Katia Ricciarelli è stata in varie situazioni vicina all'Istituzione musicale spoletina presiedendo il Concorso nel 1987 e inaugurando la sua sede in piazza Bovio, nel febbraio dello stesso anno. Il celebre soprano, tra l'altro, «a breve incontrerà i dirigenti - è detto ancora nel comunicato - per uno specifico progetto che ci si auspica venga realizzato».

Decine di persone hanno già aderito all'appello di maestranze, tecnici, solisti, professori d'orchestra e artisti del coro del Teatro Lirico Sperimentale. Tra gli altri - riferisce il comunicato - Daniele Abbado, Davide Amadei, Louis Andriessen, Vito Clemente, Antonella Colaianni, Roberto de Candia, Federico Grazzini, Ennio Morricone, Nicola Piovani, Carlo Verdone, Riccardo Zanellato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA