Lockdown e teatri, lavoratori e studenti occupano il "Grassi" di Milano. Casellati: «Sentiamo forte l'urlo degli artisti»

Lockdown e teatri, lavoratori e studenti occupano il "Grassi" di Milano. Casellati: «Sentiamo forte l'urlo degli artisti»
3 Minuti di Lettura

La giornata del teatro, la giornata delle proteste. Una cinquantina di persone, tra lavoratori del coordinamento spettacolo della Lombardia e studenti, questa mattina ha occupato il cortile del teatro Grassi di via Rovello, in pieno centro a Milano. Per l'azione di protesta contro la chiusura delle istituzioni culturali hanno scelto - spiegano - una data non casuale: oggi è infatti la giornata mondiale del teatro. 

Lockdown, dallo chef all'attrice: quelli che resistono: «Ecco come faremo per sopravvivere»

«Stabiliremo qui un parlamento culturale permanente, come luogo di incontri, assemblee, dibattiti e laboratori» dice Valentino Ferro, tecnico luci e lavoratore dello spettacolo, tra gli occupanti del teatro Grassi. I lavoratori dello spettacolo intorno alle 8 di questa mattina sono entrati nel cortile dell'istituzione culturale dove intendono rimanere quanto possibile per quelle che chiamano le 'Prove di uno spettacolo vivò. «Questa azione - spiega Ferro - si inserisce in una giornata di respiro nazionale per rilanciare le lotte dei lavoratori dello spettacolo e le nostre richieste di riforma, tutela e reddito di continuità. Abbiamo scelto il Piccolo perché è il primo teatro di prosa comunale d'Italia, come scritto nel programma di sala del'47. Per noi è un simbolo». Alle 11 gli occupanti faranno un presidio davanti all'ingresso del teatro, su via Dante. 

«Facciamo luce sul teatro». Anche il Mancinelli di Orvieto si è illuminato

«Oggi, nella giornata mondiale del teatro, sentiamo forte l'urlo degli artisti, donne e uomini sui quali la pandemia ha fatto calare il sipario, soffocando un intero settore. Con i teatri chiusi il Paese ha perso la sua grande ricchezza. Perché l'arte segna la nostra vocazione culturale; dà lavoro, esprime creatività, narrazione, emozione; costruisce ponti tra i popoli. Con la cultura tutta l'Italia torna in scena anche nel mondo», ha dichiarato il presidente del Senato Elisabetta Casellati in occasione della Giornata Mondiale del Teatro.

Covid, come trasmettono il talk show? Così, a distanza di plexiglass si va comunque in onda

Covid a Milano, focolaio tra il corpo di ballo della Scala: oltre 35 positivi

 

Sabato 27 Marzo 2021, 10:08 - Ultimo aggiornamento: 10:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA