Con Livermore, Calenda e il catalano Carlus Padrissa, riparte l'Inda di Siracusa

Il regista Davide Livermore torna a Siracusa con Coefore ed "Eumenidi
2 Minuti di Lettura

A Siracusa, si riparte: si svolgerà dal 3 luglio al 22 agosto il ciclo di spettacoli classici organizzati dall'Inda, l'Istituto nazionale del dramma antico guidato dal sovrintendente Antonio Calbi, al teatro greco di Siracusa. Nel cartellone della stagione numero 56 - con le prenotazioni che partiranno già da mercoledì - figurano le rappresentazioni di Baccanti di Euripide per la regia del catalano Carlus Padrissa, Coefore ed Eumenidi secondo e terzo atto della Orestea di Eschilo dirette da Davide Livermore, Le Nuvole di Aristofane con la regia di Antonio Calenda.

Fura dels Bauls

Si tratta di tre produzioni inedite, che mirano a «rinnovare il dramma classico attraverso lo sguardo di grandi artisti contemporanei», come si sottolinea all'Inda; e che ripropongono in parte il programma del 2020 annullato a causa della pandemia per il Covid, mentre Ifigenia in Tauride di Euripide, con la regia di Jacopo Gassmann, viene riprogrammata per il 2022. In particolare, si registra l'esordio a Siracusa del cofondatore della compagnia catalana Fura dels Bauls; mentre per il direttore artistico del Teatro nazionale di Genova, Davide Livermore, si tratta di un ritorno al teatro greco aretuseo, dopo Elena di Euripide.

Mercoledì 28 Aprile 2021, 11:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA