"Noi e la Giulia" all'Isola Tiberina
Il film e l'incontro con Edoardo Leo

"Noi e la Giulia" all'Isola Tiberina Il film e l'incontro con Edoardo Leo
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Luglio 2015, 15:20 - Ultimo aggiornamento: 15:23

E’ uscito nelle sale il 19 Febbraio, ha incassato quasi 4 milioni di euro, ed ha vinto i piu prestigiosi premi che un film in Italia possa ricevere, dal Globo d’oro a due david di Donatello, due Nastri d’Argento, tre Ciak d’oro.

E’ senz’altro la commedia dell’anno, l’opera terza di Edoardo Leo, “ Noi e la Giulia”, tratto dal romanzo di Fabio Bartolomei “ La Giulia 1300 e altri miracoli”, e girato quasi completamente in Basilicata, nei dintorni di Matera. E sarà proprio “ Noi e la Giulia” ad inaugurare il calendario di eventi che la Basilicata mette in campo a Roma, nell’ambito della manifestazione “ Isola del Cinema”, sull’Isola Tiberina. Una serata speciale, quella che mercoledì 15 luglio la Lucana Film Commission, che ha sostenuto il film prodotto dalla IIF di Fulvio e Federica Lucisano e da Warner Bros enterteinment, e l’APT Basilicata organizzano ed offrono al pubblico de L’Isola del Cinema.

Presentata da Laura Delli Colli, Presidente del SNGCI la serata affiderà ad Edorado Leo il compito di introdurre gli spettatori fra le pagine del romanzo di fabio Bartolome, improvvisandosi cantastorie e leggendone brani nei quali lui stesso ha trovato l’ispirazione giusta, che ha pi permesso la scrittura della sceneggiatura, avventa assieme a Marco Bonini. Una storia picaresca, una commedia ironica e coraggiosa, che vanta un cast incredibile, da Claudio Amendola a Luca Argentero, Stefano Fresi e Anna Foglietta, oltre naturalmente allo stesso Leo e a Claudio Buccirosso, che per la sua interpretazione nei panni di un camorrista sui generis ha conquistato il David di Donatello. L’ambientazione del film ha giocato un ruolo fondamentale : l’antica masseria fortificata, in un territorio limitrofo alla città di Matera, ormai lanciata nel firmamento del cinema italiano ed internazionale ( ricordiamo che a Matera, nominata Capitale Europea della cultura nel 2019, è stato in parte girato lo scorso inverno il remake del kolossal Ben Hur), è sembrata subito perfetta ad Edoardo Leo, colpito dalle distese disabitate , dalla luce che baciava le pietre dell’antico edificio rurale.

Ma anche il centro storico di un piccolo gioiello architettonico qual è il borgo di Montescagioso, anch’esso adagiato nella Collina Materana, e la strada che da Matera porta a Metaponto, affacciata sullo Jonio hanno contribuito a rendere questa commedia un film di successo. Alla serata di mercoledì 15 Edoardo Leo sarà accompagnato dall’attore, compositore e musicista Jonis Bashir che per una fortunata coincidenza è l’autore delle musiche dell’altro film girato in Basilicata lo scorso 2014, Tre Tocchi, di Marco Risi, a questo film sarà dedicata la seconda serata targata "Basilicata terra di cinema", così si chiama il format che caratterizza la prsenza lucana all’Isola del Cinema, prevista per venerdì 24 luglio. Ad entrambe le serate è consilgliabile accreditarsi all’indirizzo mail basilicaatterradicinema@gmail.com per assicurarsi il posto. L’inizio della serata è previsto per le 20.30. La proiezione del film, al termine della serata, sarà a pagamento, al costo di €5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA