Dinner in the Sky arriva a Roma: ecco i 16 chef che cucineranno tra le nuvole

Sabato 6 Febbraio 2016
Dinner in the Sky
Segnatevi queste date: dal 15 Settembre 2016 al 30 settembre 2016. Sono i giorni in cui arriverà a Roma, per la prima esclusiva tappa italiana, Dinner in the Sky. Organizzazione che ha già toccato oltre 40 paesi nel mondo e che finalmente giunge anche nel nostro paese. Grazie da una speciale risto-piattaforma, che viene sopraelevata da una gru di 120 tonnellate, si potrà cenare sospesi a 50 metri d’altezza. Una cena, o un pranzo, che vi lascerà senza fiato considerato che, oltre a mangiare sospesi tra le nuvole, a cucinare saranno i migliori chef in circolazione

LA SQUADRA DEGLI CHEF 
Quattordici chef stellati, il vincitore dell’ultima edizione di MasterChef e la giovane Alba Esteve Ruiz che è stata premiata dal Gambero Rosso come miglior rivelazione del panorama gastronomico italiano. Eccola la squadra degli chef che contribuirà a rendere unica la tappa romana di Dinner in the Sky in programma dal 15 al 30 Settembre alla città dell’Altra Economia di Testaccio.
 
Questa futuristica ristopiattaforma, che permette di pranzare e cenare sospesi nel vuoto, va in giro oramai per il mondo da dieci anni: dal Sidney a Dubai, da Bruxelles a Parigi sono oltre 40 i paesi in cui ha fatto tappa. Finalmente la Dits Europe – la società estone che gestisce il marchio  – è riuscita ad organizzare un evento in Italia. Il motivo di tanto ritardo? Ovviamente i vincoli burocratici, particolarmente rigidi qui da noi, e che hanno sempre spaventato gli organizzatori. 

SEDICI GIORNI A MANGIAR TRA LE NUVOLE INIZIO A TINTE ROSA
«Sedici giorni, dal 15 al 30 Settembre, colazioni, pranzi, cene, aperitivi e cocktail notturni, tutti eventi che verranno serviti e preparati dai più prestigiosi chef in circolazione», spiega Michele Ruschioni responsabile della Comunicazione dell’Evento. 

Il primo chef a dare inizio alle cene sospese sarà Iside De Cesare forte della stella Michelin che il suo ristorante La Parolina ha ottenuto anche quest'anno, "per me è un onore iniziare questa manifestazione così entusiasmante e innovativa, sono molto felice di poter far parte di questa avventura e credo che sia proprio il caso di dire in alto i calici!" le sue prime parole. 

Il luogo prescelto dall’organizzazione è Testaccio e quindi la vista di cui si godrà sarà senz’altro favolosa. Sul web è da pochi giorni partito il tam-tam che precede questo evento e già l’entusiasmo, manco a dirlo, è alle stelle.

Luciano Monosilio, Executive Chef del Pipero Rex (1 Stella Michelin), è ormai un veterano avendo già partecipato a Dinner in the Sky lo scorso anno come chef italiano nella tappa di Vienna: "esperienza fantastica per chi cucina ma sopratutto per chi decide di pranzare sospesi nel vuoto", lui è in calendario domenica 18 settembre.

Chi volesse cenare a base di pesce deve prenotare quando ci saranno Lele Usai (Ristorante Il Tino di Ostia - 1 Stella Michelin in calendario il 27 settembre) e Gianfranco Pascucci ( Ristorante Pascucci al Porticciolo di Fiumicino - 1 Stella Michelin in calendario il 19 Settembre). 

Direttamete da Lucca il 20 Settembre sarà la volta di Cristiano Tomei del ristorante L'Imbuto, lo stravagante chef toscano anche quest'anno ha confermato la stella Michelin. Il giorno dopo toccherà a Stefano Callegaro lo chef pavese che ha vinto l'ultima edizione di MasterChef. Dopo aver superato i severi giudizi di Carlo Cracco e Bruno Barbieri figuratevi se si spaventerà di cucinare sospeso nel vuoto.

A chiudere le danze il 30 settembre sarà Cristina Bowerman (Ristorante Glass 1 stella Michelin) chef apprezzatissimo da pubblico, clienti e critica.
"Sono felice di ospitare una manifestazione che coniugherà innovazione, sostenibilità e rispetto per le materie prime", le parole di Enrico Erba direttore della Città dell'Altra Economia. 

COSTI TERRENI  PER CENE STELLATE 
Solo cene e pranzi di alto livello. Solo materie prime di prima qualità. E solo chef stellati a cucinare per i 22 commensali che decidono di mangiare sospesi tra le nuvole. La risto-piattaforma infatti può ospitare massimo 22 ospiti seduti. Considerando che si tratta di una esperienza unica e che la cena viene preparata e servita direttamente dai migliori chef stellati in circolazione i prezzi sono ragionevoli: da 49€ per il Wine tasting in the Sky alle 159€ per il Dinner in the Sky (disponibili anche il “Cocktail”, il “Lunch” e il “Brunch”). Sul sito della manifestazione intanto già è iniziata la prevendita dei biglietti (per info http://www.dinnerinthesky.it ).

QUESTO IL CALENDARIO DEFINITIVO 

15.09.2016 Iside De Cesare
16.09.2016 Riccardo Di Giacinto
17.09.2016 Giuseppe Di Iorio
18.09.2016 Luciano Monosilio
19.09.2016 Gianfranco Pascucci
20.09.2016 Cristiano Tomei
21.09.2016 Stefano Callegaro
22.09.2016 Francesco Apreda 
 23.09.2016 Andrea Fusco
24.09.2016 Kotaro Noda
25.09.2016 Marco Martini
26.09.2016 Antony Genovese
27.09.2016 Lele Usai
28.09.2016 Alba Esteve Ruiz
29.09.2016 Roy Caceres
30.09.2016 Cristina Bowerman

  Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio, 10:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani