Ai Giardini della Filarmonica romana dal 20 agosto torna il festival “I solisti del teatro”

Venerdì 17 Agosto 2018
Emozioni sul palcoscenico: da lunedì 20 agosto si riapre il Festival I Solisti del Teatro XXV edizione, ai Giardini della Filarmonica Romana. Si parte con Progetto Under 35: Voci dal cortile di Edna Mazya, con Elisabetta Mirra, Brenno Placido, Federico Le Pera, Jacopo Carta, Matteo Bossoletti, per la regia di Enrico Maria Lamanna. Una storia che si svolge nell'estate dell'86: una violenza dolorosa fu perpetrata a Hibbutz Shomrat nel nord Israele. L'intero paese fu scioccato. Uno spettacolo di grande attualità sia per il tema degli abusi, che per il tema del “subbullismo” fra minori. La storica rassegna prosegue con la danza: il 21 agosto GDO presenta “Riarse di sete, C’è un posto in cui la terra danza” di Igor Geat con le Voci InPopolari. Interpreti Marianna Cifarelli, Andrea Colangelo, Andrea Graziosi, Andrea Marchesino, Aurora Pica, Marta Pytel, Walter Silvestrelli. "Riarse di Sete” è un’opera di teatro-danza con musiche dal vivo, liberamente ispirata alle Baccanti di Euripide, testo immenso dal quale ancora oggi è possibile trarre preziosi interrogativi per indagare il rapporto tra uomo e natura.
Ancora il 22 agosto teatro e musica con Bis Tremila SRL che presenta “LaDyvette – Le Dive dello Swing” di Teresa Federico, Valentina Ruggeri, Francesca Nerozzi, Giorgio Prosperi, Massimiliano Vado, Lillo Petrolo, musiche e direzione musicale Roberto Gori. Mescolando lo charme delle dive d’altri tempi e un’ironia spiazzante tutta al femminile, Ladyvette creano un nuovo varietà fatto di pezzi inediti in pieno stile vintage, classici della musica pop anni ’80 e ’90 reinterpretati in chiave swing con intermezzi teatrali. Il 23 agosto sarà la volta dei grandi classici: il Centro Teatrale Meridionale di Domenico Pantano soc. Coop presenta Antigone di Sofo cle, con Jun Ichikawa, Maurizio Palladino, Renato Campese, Maria Cristina Fioretti, Carmen Di Marzo, Silvia Falabella, Filippo Velardi. Adattamento e regia di Giuseppe Argirò. La settimana si chiude il 24 agosto con Scusami cara, con Maria Carolina Salomè, voce solista e voce narrante, e Gabriele Maiolo, chitarra, voce e contraltare maschile. Una selezione di letture e canzoni, con il contributo di diversi autori e dei due protagonisti, attraversata da una donna e da un uomo che cantano, leggono, suonano, che ricordano a sé stessi e si chiedono a vicenda di ascoltarsi.
Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 10:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA