Lo Zecchino d’Oro lancia “Andrà tutto bene (Restiamo insieme)” e invita tutti i bambini d'Italia a cantare insieme la mini-canzone

Venerdì 20 Marzo 2020
Si intitola “Andrà tutto bene (Restiamo insieme)” la mini-canzone che lo Zecchino d’Oro ha scelto di regalare, in questi giorni in cui le famiglie sono costrette a stare in casa, ai bambini di tutta Italia. Il brano, ideato dall’Antoniano, con la collaborazione musicale di Alessandro Visintainer, vuole essere un modo per diffondere un messaggio di speranza attraverso la musica, ma soprattutto un’occasione per coinvolgere i bambini a cantare. Il brano lancia un appello a sentirsi meno soli e più uniti, per questo l’invito, rivolto a grandi e piccini, è a far girare parole e note attraverso la condivisione di una propria interpretazione sui social, utilizzando l’hashtag #restiamoinsieme. Per partecipare, basta collegarsi alla sezione dedicata sul sito www.zecchinodoro.org, e scaricare i materiali legati al brano: testo, l’mp3 con la voce di Rita Longordo (interprete di “Acca” – 62esimo Zecchino d’Oro) e la base musicale; mentre sui canali social ufficiali dello Zecchino d’Oro è possibile guardare e ascoltare il video della canzone interpretata, oltre che da Rita, anche da altri solisti delle passate edizioni. Sarà presto rilasciata anche una versione cantata dai bimbi del Coro dell’Antoniano, seguiti dai bambini che in tutta Italia fanno parte dei cori della Galassia dell’Antoniano.

L’Antoniano, intanto, resta attivo su più fronti: dopo aver chiuso il bando rivolto agli autori per la 63esima edizione dello Zecchino d’Oro – sono state 586 le canzoni giunte in risposta – nei prossimi giorni saranno scelte le 12 canzoni inedite, in gara a fine anno su Rai1. L’emergenza Covid-19 non ferma, inoltre, la missione solidale dell’Antoniano che, nel pieno rispetto di tutte le disposizioni delle autorità, continua a portare avanti le proprie attività a Bologna nei confronti dei più fragili, fronteggiando anche un aumento di richieste di aiuto. Kit alimentari distribuiti nel chiostro agli ospiti della mensa francescana, assistenza telefonica per gli utenti del Centro di Ascolto, videochiamate per i piccoli pazienti del “Centro terapeutico Antoniano Insieme” e maggiore presenza sui canali digitali per offrire sostegno a chi ha bisogno di aiuto e per essere vicini alle persone. Restano attivi online i Laboratori Migranti e continuano anche il servizio di accoglienza abitativa e le attività del Centro di Ascolto dell’Antoniano. Ulteriori informazioni: www.zecchinodoro.org



  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua