AMADEUS

Willie Peyote, testo e significato di "Mai dire mai (la locura)": la canzone di Sanremo 2021

Mercoledì 3 Marzo 2021
Willie Peyote, testo e significato di "Mai dire mai (la locura)": canzone Sanremo 2021

Parteciperà nella categoria Big del Festival di Sanremo 2021 il rapper e cantautore italiano Willie Peyote. Nato a Torino nel 1985 da padre torinese e madre biellese, Guglielmo Bruno ha scelto il suo nome d’arte unendone tre: Willie (un riferimento al suo vero nome), Wile E. Coyote (il famoso personaggio dei Looney Tunes che dà la caccia a Beep Beep) e il peyote (pianta allucinogena proveniente dall’America settentrionale). Quando ha iniziato a suonare? È figlio di musicisti e come primo strumento ha usato il basso in una band punk rock. Poi, durante le superiori, si è innamorato del rap.

Sanremo è già tutta una classifica: i pronostici per la vittoria finale

Significato della canzone

Il brano parla di come ormai ci si sia abituati a mettere al primo posto il mero intrattenimento, anche durante una pandemia. Lo si può intuire anche dal primo verso della canzone: «Questa è l’Italia del futuro, un paese di musichette mentre fuori c’è la morte». C'è anche un tono di polemica sull'apertura degli stadi per permettere alle squadre di poter giocare, ma non ai teatri, cinema e altri luoghi dello spettacolo per consentire ai performer di esibirsi.

Testo di Willie Peyote - Mai dire mai (la locura)

Questa è l’Italia del futuro, un paese di musichette mentre fuori c’è la morte
Ora che sanno che questo è il trend tutti ‘sti rapper c’hanno la band
Anche quando parlano l’autotune, tutti in costume come gli X-men
Gridi allo scandalo, sembrano Marilyn Manson nel 2020
Nuovi punk vecchi adolescenti, tingo i capelli e sto al passo coi tempi
C’è il coatto che parla alla pancia ma l’intellettuale è più snob
In base al tuo pubblico scegliti un bel personaggio, l’Italia è una grande sit-com
Sta roba che cinque anni fa era già vecchia ora sembra avanguardia e la chiamano It-pop
Le major ti fanno un contratto se azzecchi il balletto e fai boom su Tik-tok
Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype
Non si vendono più i dischi tanto c’è Spotify
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Siamo giovani affermati, siamo schiavi dell’hype
Non ti servono i programmi se il consenso ce l’hai
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live

Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Mai dire mai, mai dire mai
Mai dire mai dire mai dire mai dire mai

 

 

Ultimo aggiornamento: 6 Marzo, 23:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA