Mariangela e Vinicio Capossela cercano partecipanti per “Trenodia”, che da Matera attraverserà il Sud dal 18 al 29 agosto

Martedì 6 Agosto 2019
Sarà il Casino Padula della Città dei Sassi ad ospitare domani, 7 luglio, dalle 17.30, la prima «chiamata pubblica» rivolta ai cittadini che vorranno diventare protagonisti dell'opera d'arte pubblica Trenodia, ideata e curata da Mariangela e Vinicio Capossela, e coprodotta dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 insieme a Sponzfest Sottaterra 2019, nell'ambito di Matera Capitale europea della Cultura 2019. Un pianto rituale collettivo, sonoro e rigenerante, quello «rielaborato» della performance itinerante Trenodia, dal 18 al 29 agosto, attraverso alcuni comuni del Mezzogiorno, dalla passando per Calabria e Campania e finendo in Basilicata.

«Il canto da sempre - spiega Vinicio Capossela - ci ha dato la possibilità di uscire da noi, di rompere il cerchio dell'isolamento che la estrema perdita comporta. Si canta per farsi coraggio, ma anche per superare lo smisurato abisso che la Morte delle cose genera in noi. Una riflessione sulla perdita non è lavoro sulla nostalgia, ma un lavoro di coscienza civile». Un processo creativo realizzato grazie ai laboratori tenuti dallo scorso maggio da Mariangela Capossela, sorella di Vinicio, artista impegnata da anni in progetti di arte pubblica, nei luoghi che ospiteranno il corteo coinvolgendo diverse realtà e associazioni locali. «I laboratori - evidenzia Mariangela Capossela - sono i momenti più belli, divertenti e rigeneranti dei progetti di arte partecipata, le persone riescono a dire cose che non erano mai riuscite a dire prima, nemmeno ai familiari. Nel primo laboratorio di canto funebre ho scoperto, ad esempio, che parlare di rituale funebre era per le anziane un argomento comico, infatti non per niente un proverbio paesano dice 'chi chiang fott a chi rir' (chi piange gabba chi ride). Ho constatato che la soglia che divide la vita e la morte in realtà nel passato non esisteva».

Attraverso il sito www.trenodia.it e i profili social tutti sono invitati ad aderire al progetto, componendo una lamentazione scritta in versi, prosa o musica. Il corteo funebre, dal 18 al 29 agosto, grazie alla «dimensione partecipata» di artisti e cittadini, attraverserà alcuni paesi della Calabria jonica, dell'Alta Irpinia e della Lucania, passando per Isola di Capo Rizzuto, Calitri, Cairano, Lacedonia, Tricarico e fino a Matera per deporre gli oggetti del compianto nel Sasso Caveoso, in una processione che attraverserà le chiese rupestri e i borghi fino alla Cava del Sole, dove il concerto di Vinicio Capossela concluderà la performance. Parteciperanno, tra gli altri, al progetto Elio Germano, Mario Brunello, Raiz, Daniele Sepe, Michela Murgia, Michele Riondino e Pietro Laureano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma