Thom Yorke e Mason, King Crimson: il rock avanza a Umbria Jazz

Mercoledì 17 Luglio 2019
Thom Yorke
Per Umbria Jazz è arrivato il momento di aprire il sipario anche ai big del rock e non solo. Tra uno sguardo al passato e uno al presente, grazie a grandi esponenti della scena musicale internazionale, il main stage dell'Arena Santa Giuliana a Perugia ospiterà nei prossimi giorni anche artisti come Thom Yorke dei Radiohead, Nick Mason dei Pink Floyd e i King Crimson.

Senza contare un'apertura al nu soul anche con Lauryn Hill, per la serata finale del festival. L'Arena - oltre alle star del jazz ospita infatti anche rock, pop, canzone d'autore, soul - prosegue nel suo ruolo di sede dei grandi eventi, dopo aver archiviato i primi giorni di una kermesse musicale che entra ora nel vivo ed andrà avanti ora fino a domenica 21 luglio.

Si inizia questa sera con il doppio set di Nik West e Nick Mason. Ad aprire la notte di musica sarà il basso elettrico della West e la sua esplosiva presenza scenica. Questa performer (vocalista e bassista) e songwriter di talento ha solide solide basi tecniche nel funky e nel soul, e una precisa idea di cosa e come suonare.

A seguire toccherà al tanto atteso Mason, uno dei fondatori dei Pink Floyd e l'unico membro ad aver sempre fatto parte del gruppo, in tutti gli album e performance live. Con il progetto
Nick Mason's Saucerful Of Secrets, anche Gary Kemp, Guy Pratt, Lee Harris e Dom Beken suoneranno le canzoni dei Pink Floyd in uno show che si preannuncia incredibile. Si tratta di un concerto unico per celebrare i primi lavori musicali dei Pink Floyd, che includono i brani tratti dagli album The Piper At The Gates of Dawn e A Saucerful Of Secrets.

Domani invece ad Umbria Jazz sarà il giorno dei King Crimson che nel 2019 celebrano il 50/o anniversario del gruppo. Quale modo migliore allora, per la leggendaria band capitanata da Robert Fripp, se non un tour mondiale che li sta portando in tre continenti e a calcare i palchi dei maggiori festival ed arene estive, tra cui quella di Perugia. Il concerto di tre ore serrate della band, con la nuova line-up di otto membri, include materiale proveniente da dodici dei loro tredici album in studio, tra cui molte canzoni dal loro capolavoro del 1969, «In The Court Of The Crimson King».

Sabato 20 luglio sul palco dell'Arena perugina un altro concerto, tra i più attesi fuori dall'ambito del jazz in questa edizione del festival. Protagonista Thom Yorke, affiancato anche da uno special guest, il batterista sperimentale Andrea Belfi. Il cantautore, polistrumentista, compositore britannico e storico frontman dei Radiohead, uno dei cantanti più importanti e influenti del nuovo millennio, eseguirà brani dalle sue opere da solista
The Eraser, Tomorrow's Modern Boxes e Amok di Atoms For Peace con il produttore/collaboratore di lunga data Nigel Godrich e il visual artist Tarik Barri. Non mancheranno naturalmente i nuovi pezzi di Anima, quarto album discografico da solista pubblicato il 27 giugno scorso, scritto e prodotto assieme a Godrich.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma