Il monologo di Saviano su Falcone e Borsellino: «Affossati dagli haters del tempo, oggi sono simbolo di coraggio»

L'Ariston in piedi per le due vittime della mafia, tributo emozionante

Il monologo di Saviano su Falcone e Borsellino: «Affossati dagli haters del tempo, oggi sono simbolo di coraggio»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Febbraio 2022, 23:44 - Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 00:13

Roberto Saviano arriva a Sanremo e ricorda Borsellino e Falcone: «Sono simbolo di coraggio. La loro storia è quella di chi sceglie sapendo di rischiare», dice sul palco dell'Ariston. Il pubblico dedica un lungo tributo alle due vittime della mafia, applaudendo in piedi per diversi minuti. Niente lustrini e toni pacati per lo scrittore, che racconta una storia che non ha bisogno di megafoni. «Oggi sono eroi, ma a quel tempo non era così. Accusati di spettacolarizzare il loro operato, venivano affossati dagli haters del tempo e la mafia ne ha approfittato», dice. Amadeus lo ringrazia e gli stringe la mano: «Sanremo è anche questo».

Ariston in piedi per Cesare Cremonini: show, eleganza ed emozione. E si congeda con "50 Special"

Tributo dell'Ariston

Pubblico in piedi al Teatro Ariston per l'omaggio a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a 30 anni dalle stragi di Capaci e via D'Amelio. Mentre Amadeus ricorda i nomi dei giudici, della moglie di Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti di scorta morti nei due attentati il pubblico si alza in piedi per applaudire.

FantaSanremo, saluti a Zia Mara (Venier) e baci al pubblico: ecco quanti punti valgono

 

Il ricordo di Rita Atria

Saviano ricorda anche la storia di Rita Atria, che a 17 anni divenne la prima testimone di giustizia d'Italia grazie all'aiuto di Paolo Borsellino e che si tolse la vita dopo la morte del giudice, ma «la sua testimonianza portò alla condanna di molti mafiosi. Il coraggio dei testimoni di giustizia è di chi sa che cambierà la propria vita e di quelli accanto a sé».

© RIPRODUZIONE RISERVATA