AMADEUS

Sanremo 2021, calo di ascolti? Amadeus e Fiorello sdrammatizzano. «Se vince Irama, canterà in streaming»

Giovedì 4 Marzo 2021
Sanremo 2021, calo di ascolti? Amadeus e Fiorello sdrammatizzano. «Se vince Irama, canterà in streaming»

Il calo di ascolti preoccupa la Rai, ma se da un lato Fiorello e Amadeus sdrammatizzano, c’è chi, come Enzo Mazza, Ceo della Fimi (la federazione dell'Industria Musicale Italiana), spiega il fenomeno in chiave della “rivoluzione” del pubblico italiano. «Un osservatore superficiale  - ha detto Mazza - che si limitasse ai tradizionali dati di ascolto della televisione, scesi nel totale, percepirebbe un calo di audience del Festival di San Remo 2021 con un relativo declino della manifestazione. Meno 30% di audience tv. Ma se osservassimo i dati attraverso un'analisi più approfondita ciò che emergerebbe è che una rivoluzione silenziosa ha attraversato il Paese in questo anno terribile e si è impossessata anche dello show musicale da sempre legato alla tradizione televisiva più popolare». 

Sanremo 2021, share seconda serata al 41.2%: netto il calo rispetto al 52.5% del 2020

Una rivoluzione che riguarda lo streaming musicale, guidata dalla generazione Z e dei generi musicali emergenti. Nella prima serata, infatti, il festival ha raggiunto uno share del 71% tra le ragazze tra 14-24 anni e quasi il 64% su questo target in generale. Una crescita molto decisa nel segmento della generazione Z che ha poi avuto un impatto anche sulle interazioni social con una crescita del 31 % sul 2020 e 4 milioni di interazioni nelle ventiquattro ore.

 

 

La formula senza pubblico non ha aiutato. «Per fare questo festival - ha detto Fiorello, ospite di Forrest su Radio1 - non bisogna essere convenzionali. Il rapporto fra me e Amadeus aiuta molto a non sentire la mancanza del pubblico. Cazzeggiamo fra noi, vi posso assicurare che non è facile guardare il vuoto mentre tenti di fare una battuta. Consentitemi di ringraziare l'orchestra, ci danno una grossa mano, anche solo guardandoci con amore e tenerezza». 

Sanremo 2021, scaletta della terza serata: i duetti. Ospiti i Negramaro con il tributo a Lucio Dalla

L'assenza del pubblico ha spinto Fiorello a «cantare un po’ di più, con gag che si sposano con momenti musicali. Anziché fare lunghi monologhi o parlati estenuanti, che si potrebbero fare con la presenza di pubblico, ho optato per una comicità più musicale».

 

Difende Sanremo 2021il direttore di Rai1, Stefano Coletta: questo festival «è il risultato finale di un lavoro che ha visto tutta l'azienda occuparsi dell'eroica possibilità di far nascere un fiore nel deserto». «I dati di ascolto di questo festival sono davvero incomparabili con qualsiasi altra edizione. Fra l'altro, tranne l'eccezione dello scorso anno, nella seconda serata tradizionalmente c'è un calo».

 

Anche Amadeus si dice per nulla pentito di avere accettato la direzione artistica in questo anno così particolare. «Non mi sono pentito neanche per un istante, mai. Sono fiero di essere qui». Peraltro, «fare Sanremo è un'esperienza che tocca corde diverse, consente di riaprire un settore che, come tanti, da un anno a questa parte è morto, con un riscontro economico e commerciale sia per l'azienda che per la città, la presenza di sponsor importanti, ed è un segnale di lotta, e non di resa».

 

E se vincesse Irama, ancora in quarantena? «Non è un problema - ha detto Amadeus - Irama è regolarmente in gara. Può vincere, e se dovesse vincere ci collegheremo con lui e gli faremo i complimenti a distanza. Tra l'altro, vista la classifica generale di ieri, non è impossibile. Tutto può accadere, è un Sanremo anomalo anche per questo».

Sanremo 2021, gaffe dei fiori alla fine dell'esibizione di Achille Lauro? I fan protestano

Di certo, Sanremo 2021 è l'edizione «più digitale e social di sempre», sottolinea con orgoglio il direttore di RaiPlay Elena Capparelli. La Tim Data Room ha rilevato la pubblicazione di oltre 627mila tweet con l'hashtag #Sanremo2021 con un pubblico web maggiormente femminile (61%). La fascia di età che ha più seguito e commentato il Festival online è quella dai 25 ai 34 anni. Elodie è la più twittata con quasi 55mila citazioni e retweet, segue l'ospite Laura Pausini che ha registrato otre 16mila citazioni e retweet. Tra le cantanti in gara è Orietta Berti la più twittata con oltre 12mila citazioni.

 

Intanto, Achille Lauro spiega il senso delle sue esibizioni. «Le mie benedizioni sono in realtà un invito a vivere la vita con il senso che ognuno desidera. Realizzare i propri sogni, nella totale libertà. Questa notte sarò il genere più incompreso della Storia, il pop. Questo è un viaggio che sarà davvero chiaro solo alla fine. Davanti a Dio siamo tutti uguali». 

 

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA