Teatro Regio di Parma, alla prima di “Roberto Devereux” il pubblico si ribella ai telefonini

Venerdì 16 Marzo 2018
Il Teatro Regio di Parma
Gli applausi più intensi alla prima di Roberto Devereux di Donizetti al Teatro Regio di Parma sono andati all'immensa Mariella Devia che interpretava la regina Elisabetta. Ma applausi e grida di brava sono andati anche a un'anonima spettatrice che alla fine dell'intervallo, con le luci già spente, e il direttore Sebastiano Rolli già sul podio, dal loggione ha gridato «spegnete quei telefonini, cretini» a quelli che in platea avevano il cellulare acceso ed illuminato.

La querelle dei telefonini a teatro e all'opera è storia antica e gli annunci che chiedono di spegnerli prima dell'inizio dello spettacolo raramente vengono ascoltati. Ultimo episodio in ordine di tempo, Raul Bova che a fine spettacolo a Catania non è andato a prendere gli applausi infastidito dai continui squilli, ma anche Daniel Barenboim alla Scala nel 2014 ha sospeso un concerto in cui si esibiva al piano perché infastidito dal flash di una spettatrice che lo stava fotografando, e le ha dato della maleducata.
Ultimo aggiornamento: 19 Marzo, 14:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma