Placido Domingo, le accuse di molestie: «Mi scuso con tutte le vittime»

Martedì 25 Febbraio 2020
Placido Domingo, le accuse di molestie: «Mi scuso con tutte le vittime»

Mea culpa del tenore spagnolo Placido Domingo, dopo le accuse del sindacato Usa degli artisti d'opera, che ha parlato di una sua condotta "sistematica" di molestie ai danni delle colleghe. Il maestro si scusa con le donne che lo hanno accusato di molestie sessuali per «il dolore» che ha causato loro e ha assicurato di assumersi «tutte le responsabilità». In una dichiarazione inviata a Europa Press, Domingo ha mostrato il suo rispetto per le colleghe che nell'agosto del 2019 hanno denunciato i fatti. «Capisco ora che alcune di quelle donne - ha detto Domingo - potessero avere paura di parlare inceramente perché si preoccupavano per le loro carriere».

Domingo debutta nel nuovo ruolo di “Belisario” per l'inaugurazione del Donizetti Opera

Domingo ha inoltre spiegato di essere  «impegnato» a intraprendere un cambiamento «positivo» nel mondo dell'opera lirica. «Il mio desiderio è che questo mondo diventi un posto più sicuro dove lavorare, e spero che il mio
esempio possa spingere gli altri a seguire i miei passi», ha concluso.

In un primo momento, il cantante che ha contribuito a rendere popolare l'opera lirica nel mondo, assieme a Luciano Pavarotti e José Carreras, si era difeso dalle accuse, a aveva raccolto anche la solidarietà di Andrea Bocelli. 

Placido Domingo festeggia i suoi 50 anni alla Scala con una Gala Verdiano

Domingo si era però dimesso da ogni impegno con la Metropolitan Opera di New York e aveva anche rinunciato al concerto pre olimpico delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Inoltre, aveva rinunciato alla direzione dell’Opera di Los Angeles, lo scorso ottobre. Il grande tenore, che era il direttore generale della compagnia dal 2003, si era dimesso affermando che le accuse avevano «compromesso» la sua capacità di continuare.

Placido Domingo sepolto dal #Metoo costretto a cancellare il concerto olimpico a Tokyo

Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio, 16:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi