Morto Joe Jackson, padre e manager di Michael: aveva 89 anni

Mercoledì 27 Giugno 2018
Morto Joe Jackson, padre e manager di Michael: aveva 89 anni
Joe Jackson, padre di Michael e Janet tra i tanti figli, è morto all'età di 89 anni a Los Angeles. Aveva un cancro al pancreas. L'artefice dei Jackson 5, era nato nel 1928 in Arkansas e nel 1949 aveva sposato Katherine dalla quale aveva avuto dieci figli Jackie, Tito, Jermaine, Marlon, Brandon (gemello di Brandon morto subito dopo la nascita, ndr), Michael, Randy, Rebbie, La Toya e Janet. 

LEGGI ANCHE Michael Jackson e la mossa segreta in Smooth Criminal. Svelato il trucco da un team medico

Aveva anche una figlia illegittima, Joh'Vonnie, nata da una relazione extraconiugale durata 25 anni con Cheryl Terrell. Katherine aveva chiesto due volte il divorzio durante il suo matrimonio con Joe, tuttavia non aveva mai finalizzato. 

Figura controversa per la relazione che aveva con i figli, Joe aveva iniziato a lavorare alla loro carriera sin dagli inizi degli anni '60, mentre la famiglia abitava ancora in Indiana. È da lì che Jackie, Tito, Jermaine, Marlon e Michael sarebbero poi diventati i Jackson 5. Tuttavia, prima di arrivare al successo, i ragazzi erano costretti a lunghe e dure sessioni di prova, Michael aveva solo sei anni all'epoca, e dopo diverse esibizioni in piccole sale da concerto, Joe riuscì a farli salire sul palco dell'Apollo Theater a New York.

Subito dopo arrivò il primo contratto con una casa discografica. Il loro primo singolo 'Big Boy' divenne una hit e nel 1969 arrivò un contratto con la famosa 'Motown Records'. Sotto l'etichetta furono pubblicati brani famosi come 'I Want You Back', 'ABC', 'The Love You Savè. I Jackson 5 divennero presto il gruppo R&B di maggior successo della storia vendendo milioni di dischi. Anche se fece dei figli delle star, soprattutto Michael e Janet, negli anni fu accusato di abusi fisici ed emotivi nei loro confronti. Abusi da lui stesso ammessi durante un'intervista con Oprah Winfrey nel 2010. Disse anche che non se ne pentiva affatto. «Li ho tenuti fuori dalla prigione - commentò - e li ho tirati su in modo giusto».

La morte del patriarca Jackson è avvenuta due giorni dopo il nono anniversario della morte di Michael, il 25 giugno del 2009. Riguardo al suo rapporto con il figlio, sempre nella stessa intervista ad Oprah, disse di non averlo mai picchiato così come invece aveva raccontato la stampa. «Non credo che avesse timore di me - disse - Ciò di cui aveva paura era che se faceva qualcosa di sbagliato sarebbe stato punito, ma non picchiato».
Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 19:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA