Morto Roky Erickson, icona "maledetta" del rock psichedelico

Sabato 1 Giugno 2019
1
Morto Roky Erickson, icona
Addio al cantante e chitarrista texano Roky Erickson, è morta l'icona 'maledetta' del rock psichedelico, fondatore dei 13th Floor Elevators, band nata nel 1965 e che tra il 1966 ed il 1968 propose con ostinazione una musica che valicasse i confini terreni ricorrendo all'Lsd e alla marijuana.

Erickson, la cui carriera è stata interrotta poco più che ventenne a causa di malattie mentali debilitanti e anni trascorsi in ospedale tra disintossicazioni da droghe e elettroshock, è morto ieri all'età di 71 anni ad Austin, in Texas, dove era nato il 15 luglio 1947. L'annuncio della scomparsa è stato dato dal suo manager Darren Hill a «Billboard» dopo che l'edizione online di «Variety» aveva dato la notizia. Dopo una prima esperienza con gli Spades, Erickson fonda con Tommy Hall ad Austin nel 1965 i 13th Floor Elevators, gruppo seminale del garage rock e del rock psichedelico, per i quali ha scritto i brani più significativi come «Yoùre Gonna Miss Me». Nel 1968 durante un concerto a San Antonio cominciò a parlare in maniera sconnessa proclamando di essere un marziano; tanto bastò per essere soprannominato «l'alieno psichedelico»: gli fu diagnosticata una schizofrenia paranoide e fu ricoverato nell'ospedale psichiatrico di Houston dove subì trattamenti di elettroshock. Erickson divenne così la prima 'vittima' rock di abusi lisergici, pagati con una follia latente che si manifesterà a tratti in maniera eclatante. 

Conosciuto per l'uso di Lsd e di marijuana, il gruppo dei 13th Floor Elevators fu sempre più soggetto ai controlli della polizia: nel 1969 Erickson fu arrestato per possesso di marijuana e di fronte alla prospettiva di passare alcuni anni in carcere si fece passare per malato mentale. Venne ricoverato nell'ospedale di Austin dal quale fuggì più volte e fu trasferito al Rusk State Hospital for the Criminally Insane, dove rimase fino al 1972 e subì ulteriori trattamenti di elettroshock. Provato nel fisico e nella mente, Etickson nel 1975 riprese a cantare e comporre e pubblicò il suo primo singolo dopo la fine dell'esperienza dei 13th Floor Elevators, suonando con la nuova band chiamata Roky Erickson & Bleib Alien che successivamente diverranno gli Aliens. I due membri fissi che fecero da spalla a Roky fino alla pubblicazione nel 1986 di «Don't Slander» Me furono Billy Angel (pseudonimo di Bill Miller) che suonava il curioso autoharp e Duane Aslaksen alla chitarra. In seguito fu accompagnato da altre band: gli Explosives, i Neverbreakers, i Resurrectionists, EvilHook Wildlife e nel 2010 dagli Okkervil River.
Ultimo aggiornamento: 10:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma