Lonquich protagonista al Maggio Fiorentino come pianista e come direttore

Venerdì 28 Febbraio 2020
 Alexander Lonquich
Il maestro Alexander Lonquich sarà protagonista nella doppia veste di direttore dell'Orchestra del Maggio e pianista solista nel concerto di venerdì 28 febbraio al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Nel programma due dei più affascinanti concerti per pianoforte e orchestra composti da Wolfgang Amadeus Mozart: il Concerto in mi bemolle maggiore K. 449, considerato uno dei concerti della maturità del genio salisburghese, e il Concerto in si bemolle maggiore K. 595, l'ultimo, in ordine di tempo, composto da Mozart pochi mesi prima della morte.

A intervallare le due esecuzioni, Lonquich dirigerà l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino nella Sinfonia in sol maggiore Oxford di Franz Joseph Haydn. Inizio del concerto alle ore 20.

Alexander Lonquich, 59 anni, nato a Treviri, in Germania, è un caso non comune di artista noto sia come pianista solista che come direttore d'orchestra. Un ritorno al Teatro del Maggio (l'ultima volta fu il 28 marzo 2018 con un programma interamente dedicato a Mozart) per lui che è un fiorentino d'adozione: sposato con la pianista Cristina Barbuti - si sono spesso esibiti in duo - nel 2013 hanno fondato Kantoratelier, un piccolo spazio teatrale ricavato all'interno della loro abitazione fiorentina che organizza laboratori, seminari e concerti su vari temi della psicologia, del teatro e della musica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua