J-Ax e la canzone per il figlio: «La vita l'ha scritta per me, ma non sono un family man»

Martedì 1 Gennaio 2019
Jax (Alessandro Leotti) e il figlio Nickolas (Instagram)
“Mi ha spinto a farla il fatto che la storia abbia avuto un lieto fine, un po' come quasi tutte le mie canzoni”. Parola di J-Ax che con il suo brano “Tutto tuo madre”, dedicato al figlio Nickolas (e alla moglie Eliana Cocker ), che ha riscosso un grande successo: «Una bella favola che ho ritenuto doveroso raccontare. Il pezzo però non l’ho davvero scritto io: lo ha scritto la vita per me. Io l’ho solo ricopiato (…) È tutto lì dentro, la vicenda, gli stati d' animo. Non voglio lucrarci sopra o giocarmi la figura di family man».

Chiara Ferragni hot in bikini alle Maldive: «Guardando all'inizio del 2019»



Ora la sua vita è cambiata e si dedica con piacere al mestiere di papà, soprattutto i prima mattina quando i suoi fan ancora dormono: «Mi piace tantissimo e delegare ad altri sarebbe innaturale - ha spiegato a "Liberi tutti" del "Corriere della Sera" -  A volte penso che per qualcuno il successo e la notorietà siano scuse per poter essere pigri, lasciando che sia una tata a fare tutto. Io faccio volentieri il papà. E poi alle 7,30 del mattino c' è poca gente che mi chiede i selfie per strada».



Tornato al successo dopo l'esperienza con gli "Articolo 31", è stato più volte dato per finito fino alla svolta musicale a “The voice of Italy” con Suor Cristina: «Quelle eclatanti sono state almeno tre. Ogni volta si diceva che ero un fallito, o che lo eravamo in due nel caso degli Articolo 31. Ma ogni volta abbiamo trovato il modo di tornare a colpire il cuore del pubblico. E poi la ripartenza pop l'ha voluta Dio, mandandomi suor Cristina, che è stata nella mia squadra a The Voice of Italy». Ultimo aggiornamento: 20:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il dilemma d inizio primavera: corsa in villa o carbonara?

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma