Il "beach party" di Jovanotti a Plan de Corones, sulle Dolomiti

Sabato 24 Agosto 2019
Con due ore di anticipo rispetto al programma, Jovanotti ha iniziato il suo concerto a Plan de Corones, sulle Dolomiti, l'unica data di montagna del "Jova Beach Party 2019". Una decisione presa dall'artista di fronte al
maltempo, nebbia e pioggia, che dalla mattina imperversa in quota ma che non ha scoraggiato i migliaia di fan (28.000 i biglietti venduti) che sono arrivati a quota 2.200 metri per assistere allo show.

Jovanotti ha scaldato il pubblico bagnato e infreddolito invitando tutti a ballare nonostante la temperatura che non supera i 10 gradi. Prima dell'inizio del concerto, nel backstage l'alpinista Reinhold Messner ha voluto incontrare Jovanotti. Una stretta di mano ha messo fine alle recenti polemiche circa l'impatto ambientale dello show in alta quota.

«Lui si era opposto a questa festa ma ci siamo sentiti e ho spiegato che il mio pubblico non è di
hooligans. Il mio pubblico é intelligente e avrebbe lasciato questa valle meglio di come l'ha trovata e l'avrebbe portata ancora di più nel cuore con il ricordo di una giornata fantastica come questa». Così Jovanotti a proposito della polemica con l'alpinista Reinhold Messner sull'impatto ambientale del suo concerto in alta quota.
«Viviamo in un paese dove le cose vengono bloccate ancora prima di farle, è un peccato e sono convinto che le cose possono essere fatte bene e male. Io spero - ha aggiunto Jovanotti - che abbiate nel cuore questa giornata è che possiate testimoniare che l'abbiamo fatta bene». Ultimo aggiornamento: 22:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma