King Crimson, tour europeo nel 2018: live anche a Venezia, Lucca, Roma e Pompei

Giovedì 30 Novembre 2017 di Enzo Vitale
La copertina del disco In The court of the Crimson KIng del 1969

(Uncertain Times, i King Crimson sono pronti al tour 2018)

Negli attuali tempi dell'incertezza, almeno una cosa, per fortuna, è sicura: loro ci saranno. Dopo anni di polemiche contro i fan italiani, sembra proprio che la pace tra Robert Fripp e il Belpaese sia finalmente sancita.
E a dimostrazione di ciò i King Crimson, band icona della musica Prog, torna in Italia per il secondo anno consecutivo con il tour Uncertain times.
Sette, per ora, le date stabilite per i concerti che si svolgeranno a luglio in quattro località della Penisola. Si parte giovedì 19 e venerdì 20 al teatro Grande di Pompei per poi proseguire, domenica 22 e lunedì 23 all'Auditorium del Parco della Musica a Roma. Mercoledì 25, invece, un live inusuale, all'aperto, nell'ambito del Lucca Summer in piazza piazza Napoleone. Finale in bellezza con il concerto di venerdì 27 al teatro La Fenice di Venezia. I biglietti saranno messi in vendita a partire dal primo dicembre, ma pare che la corsa all'acquisto, sia già partita. E non sono mancate le difficoltà, almeno a sentire gli aficionados.

IL TOUR 2018 TUTTE LE DATE
In questo ulteriore tour nel Vecchio Continente verranno toccate diverse nazioni europee: Polonia, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Svezia, Norvegia, Olanda, Francia e Regno Unito, oltre che l'Italia, naturalmente. La band si presenta con l'ultima impostazione voluta da Robert Fripp, ovvero con la prima linea dei tre batteristi: Pat Mastelotto, Gavin Harrison e Jeremy Stacey. Ritorna nella band, alle tastiere, il poli-strumentista Bill Rieflin, mentre gli altri elementi sono il chitarrista e cantante Jakko Jakszyk, il bassista e membro di lungo corso Tony Levin, conosciuto meglio come Stick man,  e il sassofonista e flautista Mel Collins, gigante della band nel periodo 1970-1972. All'altra chitarra, naturalmente quella più singolare, del re cremisi: Robert Fripp.

LA GENESI
I King Crimson nascono nel 1969, più precisamente la data ufficiale, secondo Robert Fripp, è il 13 gennaio 1969, con il primo giorno di prove nel seminterrato del Fulham Palace Cafè, mentre alcuni mesi dopo, precisamente il 10 ottobre dello stesso anno usciva l'album mito, il disco che diede vita all'epopea del Prog In the Court of the Crimson King. Inutile negarlo, il concept album (così si chiamavano allora) cambiò il corso della musica rock. L'ellepì fu pubblicato dalla Island in Inghilterra e dalla Atlantic negli Usa. Per la prima volta l'uso del mellotron, uno strumento tanto caro a Fripp, era di primo piano.

E LA RIVISTA PROG ARRIVA A QUOTA 15
Pure il 2017 si avvia alla conclusione e la rivista Prog spegne la sua seconda candelina. IL numero 15, infatti, è già in edicola dal lo scorso 20 novembre.
«L?inizio dell'avventura, con il numero 1, pare così vicina che sembra davvero ieri. Che bello avere un passato e pensare anche a un piccolo futuro insieme -esordisce entusiasta il direttorer Guido Bellachioma-. Le cassandre sono state smentite e «Prog» Italia riesce a sostenersi, pur con l’editoria e il circuito delle edicole praticamente al collasso… non sappiamo per quanto ma ci accontentiamo».

(La copertina di Prog Italia numero 15)

L'ANTICIPAZIONE: PROG 16 DI GENNAIO
A gennaio su «Prog» Italia si parlerà di Jenny Sorrenti e dei suoi Saint Just perché  sarà pubblicato il Cd Prog Explosion and other stories (dove partecipano Francesco Di Giacomo e Marcello Vento), con l’album edito nel 2011 solo in vinile limitato e quattro brani in più, registrati in studio pochi mesi fa: Il fiume inondò da SAINT JUST del 1972 e l’inedito Turbamenti inattesi, oltre a nuove versioni di Vorrei incontrarti e Sienteme con Alan Sorrenti. Il disco sarà presentato, sempre con Alan, il 14 gennaio sul palco del Planet Live Club in occasione del Concerto per Marcello Vento (Albero Motore, Canzoniere del Lazio). La redazione di Prog vuole anche pubblicare la lista degli album preferiti del 2017… «rimanete sintonizzati sul nostro sito -conclude Bellachioma- perché vi comunicheremo come farlo (mail, facebook, web?)… Nel numero di gennaio ci sarà lo speciale ProgTop, i migliori album prog del 2017».


(Il video su Prog numero 15 e le anticipazione del 16)


IL 15 DICEMBRE A CATANZARO DAVID CROSS E DAVID JACKSON
Intanto, in attesa dei grandi concerti di questa estate, venerdì 15 dicembre una bella sorpresa va in scena in Calabria dove saranno protagonisti due autentiche stelle del Prog Rock: David Jackson (Van der Graaf Generator) e David Cross (ex King Crimson). L'estemporaneo concerto si svolge a Catanzaro, presso La Casa dei matti. Special guest Lino Vairetti, leader degli Osanna.

A PROPOSITO DEL CONCERTO DEI KING CRIMSON
Tornando all'evento più importante, quello che riguarda il tour del Re cremisi, c'è una situazione che sta creando un certo disapputo tra i fan italiani.
Il luogo è La Fenice a Venezia e la situazione è questa: nello storico teatro veneziano qualcuno si è accorto che tra i numerosi biglietti in vendita, ce ne sono un certo numero davvero singolari. I fan più incalliti, infatti, hanno scoperto che per ben 46 euro si potrà acquistare un ticket che dà diritto al solo ascolto. La visione del palco, data la posizione, è interdetta. SI chiamano biglietti di solo ascolto.  Ma da quell'orecchio in tanti proprio non ci vogliono sentire. Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 17:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani