Antonini, concerto con spartiti di Haydn per Santa Cecilia all'Auditorium

Lunedì 10 Febbraio 2020
Giovanni Antonini
Mercoledì 12 febbraio ore 20.30 (Sala Sinopoli, Auditorium Parco della Musica) il cartellone cameristico dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia prosegue nel segno di Franz Joseph Haydn con uno dei suoi massimi interpreti, Giovanni Antonini, per questa occasione alla testa della Basel Kammerorchester. Il concerto rientra nell’ambizioso progetto Haydn 2032, nato grazie all’impegno della Fondazione Haydn di Basilea, che coinvolge varie capitali e istituzioni musicali europee e prevede l’esecuzione, sino al 2032 a trecento anni dalla nascita del compositore austriaco, di tutte le sue sinfonie.

Il concerto, dopo l’esecuzione della Sinfonia n. 2 e della Sinfonia n. 24, acquisterà un retrogusto parigino grazie alle Sinfonie n. 82 e 87, rispettivamente prima e ultima delle sei Sinfonie composte da Haydn durante il biennio 1785 - 1786, commissionategli dal cavaliere di Saint- Georges che ne diresse anche la prima esecuzione. Secondo alcune ricostruzioni storiche, i concerti parigini furono patrocinati da importanti membri dell’aristocrazia, nobiltà e massoneria francese e riscossero uno strepitoso successo grazie anche alla partecipazione dei migliori musicisti francesi radunati per l’occasione dalla nota società di concerti di Parigi “Les Concerts de la Loge Olympique”. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma